Leoni Basiliano Campioni di CIF9!

0
242
Questa sera, allo Stadio Loris Rossetti di Cecina si è assegnato il terzo ed ultimo titolo tackle senior della stagione, quello del Campionato Italiano a 9 Giocatori (CIF9), quest’anno intitolato al compianto ‘Big Ram’ Paolo Crosti, indotto nella Hall of Fame del football italiano sabato scorso a Piacenza, durante il 40° Italian Bowl.
Il XXI Nine Bowl, come è denominata la finale di CIF9, è stato vinto dai Leoni Basiliano per 28 a 17 sugli Elephants Catania, dopo uno scontro bellissimo, che ha messo di fronte due eccellenti squadre, arrivate a questa finale con un record di sole vittorie. Ma vediamo com’è andata.
Dopo l’inno nazionale italiano, cantato dal vivo dall’artista Lisa Selmi, il kick off viene calciato dagli Elephants che, dunque, partono per primi in attacco. Dopo un lungo drive, ottimamente orchestrato dalla sideline catanese, un fumble sulle 10 yard avversarie regala la palla ai Leoni, che non perdono tempo e al primo tentativo, con una bellissima corsa a tutto campo di Giovanni La Rocca, si portano sulle 18 yard degli Elephants. Un face maskdei catanesi peggiora ulteriormente la situazione per Catania e i Leoni non si lasciano scappare la ghiotta opportunità di portarsi in vantaggio per primi, con una splendida azione personale del QB friulano, Claudio Corrado. Luca Scarpolini calcia tra i pali e fissa il punteggio sul 7 a 0 per i Leoni Basiliano.  Elephants in forte difficoltà anche nel secondo drive offensivo della partita, con la difesa dei Leoni molto attenta e qualche errore di troppo a complicare, ancora una volta, la posizione di campo dei catanesi. Un fallo di ‘punching’ porta all’espulsione di Emanuele Zaccone e l’attacco degli Elephants a ripartire dalla propria red zone. Il tutto finisce con un punt e con i Leoni pronti a ripartire dalle 40 yard catanesi quando inizia il secondo quarto di gioco. Il raddoppio dei friulani arriva dopo pochi minuti con un lancio di Corrado su Mattia Mattiussi. Scarpolini non sbaglia il calcio di trasformazione: 14-0. I primi punti per Catania si concretizzano nel drive successivo, con un field goal ben calciato da Edoardo Gulisano: 14-3. La partita si accende, ma i Leoni restano saldamente al comando, padroni del campo sia in attacco che in difesa, con una sicurezza da veterani, malgrado siano solo al secondo anno di attività nel tackle e di fronte si trovino una squadra dall’importante blasone. Poco prima della pausa di metà partita, però, gli Elephants accorciano nuovamente le distanze grazie ad una splendida corsa in touchdown di Enrico Lombardi. Non riesce la trasformazione e le squadre vanno negli spogliatoi sul 14 a 9.
Nell’intervallo, la sorpresa di veder sfilare in campo la nostra Nazionale Italiana, a Cecina per un mini-camp di preparazione in vista della definizione del roster e dell’ultimo raduno della prossima settimana, a Pratica di Mare, prima dell’attesissima sfida contro la Franciadel prossimo 7 agosto a Piacenza, che vale la finale dei Campionati Europei.
Il terzo quarto di gioco trascorre con le difese a farla da padrone e Leoni che si complicano la vita con un fumble su ritorno di punt che regala un insperato nuovo primo down a Catania, in profondità sul campo avversario. Un preciso passaggio di Andrea Conticello su Gulisano e poi la conversione da due punti sempre su lancio, questa volta su Francesco Aronica, portano al sorpasso di Catania: 14-17.
A 50 secondi dalla fine del terzo quarto, la partita viene temporaneamente sospesa per il pericolo di fulmini (unico caso in cui, nel football americano, non si gioca…). Le squadre tornano in campo dopo una lunga pausa, alle 23.30, e i Leoni tentano il field goal del pareggio. La palla, però, non c’entra i pali e sono gli Elephants a ripartire in attacco, per gli ultimi 12 minuti di questa combattutissima partita. Enrico Lombardo continua a seminare il panico nella difesa friulana con una serie di corse potenti ed efficaci, fino al ‘big play’ proprio della difesa dei Leoni che con Mattiussi intercetta il lancio di Conticello in un momento in cui l’inerzia della partita pareva essere tutta dalla parte degli Elephants. E l’ennesimo ribaltone della serata arriva con il TD di Giovanni La Rocca, che riceve un lancio corto da Corrado e poi corre per 56 yard fino in endzone! Scarpolini non sbaglia la trasformazione e Leoni di nuovo avanti: 21-17. Catania cede, complice anche l’uscita per infortunio di Gulisano, e i Leoni sono pronti ad affondare i denti nella giugulare degli Elephants. Bloccato un punt in piena red zone, Giovanni La Rocca va a segno per la terza volta questa sera, per il 28 a 17 (dopo l’ennesimo buon calcio di Scarpolini). Gli Elephants provano a risalire la china, quando mancano 4 minuti alla fine del match, ma la difesa dei Leoni sente la storica vittoria ormai vicina e con un altro intercetto ai danni di Conticello rimanda subito in campo il proprio attacco. I Leoni, vera sorpresa di questo Campionato, hanno dimostrato questa sera di essere una squadra solida, spietata, pronta a capitalizzare i tanti, troppi errori degli avversari, che devono inchinarsi al bel gioco dei friulani, che sul campo di Cecina vincono il titolo di Campioni d’Italia di CIF9.
MVP della partita: Giovanni La Rocca (Leoni Basiliano)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO