U19: I Redskins incassano la prima sconfitta, ma combattono fino alla fine

0
159
Prima di campionato U19 positiva sotto tanti aspetti: la determinazione del team, il battesimo del coaching staff, una partita combattuta fino all’ultimo minuto di gioco.
Come  da copione, la partita con i giganti bolzanini si è dimostrata una vera prova di carattere per i ragazzi pellerossa: un avversario preparato e ostico, che si è portato a casa la vittoria con un 7-0.
Il nostro giovane team però non si è lasciato intimorire e anzi, ha giocato fino alla fine con la convinzione di potercela fare. La compagine guidata da coach Argeo Tisma infatti, ha segnato i 7 punti “solo” nel terzo quarto di gioco.
Un’ottima partenza quindi, abbiamo buone carte, si deve solo affinare la strategia.

IL RECAP DELLA PARTITA

Il nostro attacco vive momenti altalenanti mettendo però in mostra tutto il suo potenziale. Drive estremamente efficaci portano più volte il team scaligero a ridosso dell’area di meta avversaria. Un po’ per sfortuna e un po’ per mancanza di  “malizia sportiva”, non si arriva però a varcare la linea di end-zone.
La difesa invece, da subito dimostra di non voler rendere la vita facile all’attacco avversario, bloccando a più riprese le azioni offensive bolzanine. Si tenta anche il vantaggio attraverso un calcio tra i pali, ma Bolzano non si lascia intimorire rendendo nullo il tentativo.
Sopraggiunge l’half time con un punteggio di 0-0.
Si riprende con le stesse dinamiche di gioco tra giganti e pellerossa: i Redskins falliscono una segnatura e poche yard dal TD mentre i Giants, colgono un calo di concentrazione scaligero e con una corsa del proprio runningback centrano l’obiettivo. La reazione emotiva e la determinazione però restano ben salde nel team, che si spinge fino a due yards dalla segnatura. Purtroppo, i giganti in questa prima di campionato restano giganti e chiudono il match con la vittoria.

LAVORARE SODO PER CRESCERE

Dalle parole del Presidente Moreno Fabbrica si tirano le somme di questa prima di campionato: « Si sono viste delle buone cose, altre certamente da migliorare, ma il percorso che stanno facendo i ragazzi sotto la guida dei loro coach fa ben sperare in un futuro di soddisfazioni. Non è facile la prima partita, specialmente per quanti non erano mai entrati in campo prima d’ora e riuscire a non perdere la volontà di giocare contro una squadra come i Giants è sicuramente un segno che fa ben sperare. Lo spirito dei giocatori disposti a sudare fino alla fine c’è, l’esperienza è da costruire, ma questo era nel conto.Abbiamo confermato la potenza della nostra difesa, ma anche alcune cose in attacco che hanno messo in difficoltà gli avversari»
Sotto un aspetto più tecnico invece, ecco le parole di Coach Cavada: «Buona partita da parte della linea, consolidata e di esperienza. I lineman  hanno creato pressione sull’attacco dei Giants facendo perdere yard importanti.

Anche i linebacker hanno coperto bene il loro ruolo, ma certamente l’obiettivo è quello di migliorare le loro performance partita dopo partita. Sono però contento di questo inizio, il match è stato un susseguirsi di cambio possesso al quarto tentativo con il punt. Questo è segno che stiamo lavorando nella giusta direzione»
La prossima partita ci vedrà nuovamente in trasferta in suolo patavino contro i Saints, sabato 19 ottobre.
 
Lo staff è già al lavoro . I nostri ragazzi e i giovani Cavaliers che li affiancano in questa avventura, ora si conoscono meglio anche sotto l’aspetto della pressione sportiva data dall’ufficialità di un match. Si percorre questa strada a piccoli passi ma ben concentrati alla meta. Lavorare in team, conoscersi e crescere, sono i cardini su cui il coaching staff fonda le proprie basi di lavoro.
A noi non resta che sostenere la tribù.
Ufficio Stampa Redskins Verona

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO