Angels: Esordio col botto, Doves travolti 32 a 6

0
257

Coach Angeloni: “Un risultato nato dal nostro impegno in allenamento”

Le sensazioni positive della vigilia si sono tramutate in un esordio spettacolare per i Ranocchi Angels, che mettono al tappeto i Doves Bologna, favoriti nel girone, con un punteggio che non ammette discussioni (32-6), soprattutto perché gli ospiti hanno segnato il touch-down della bandiera a pochi secondi dalla fine. Così come sono bastati pochi secondi ai padroni di casa per lanciare un segnale: sul kick-off iniziale Jerry Frazzetto ha ricevuto e si è bevuto tutto il campo segnando il primo touch-down, quindi un’azione di safety ha aumentato il vantaggio dei pesaresi (8-0).
“La partita per noi è cominciata in discesa – conferma coach Angeloni – perché nel football il fattore emotivo è fondamentale. Ma anche successivamente la nostra difesa ha sempre dominato gli avversari e questo ha dato tranquillità all’attacco che, pur nella sua inesperienza, è riuscito a costruire”. Soprattutto il secondo touch-down, scaturito da un fallo dei Doves che ha prevalso sull’intercetto: le yards guadagnate hanno portato gli Angels in una situazione favorevole sfruttata da Zito, che poi ha convertito anche il calcio portando il risultato sul 15-0. E prima dell’intervallo il field-goal, ancora firmato da Zito, ha messo alle corde i bolognesi (18-0). Negli spogliatoi lo staff non ha permesso che la tensione calasse e così ad inizio ripresa Troisi ha imitato Frazzetto con un coast to coast esaltante fino ad arrivare a depositare la palla in end-zone. Zito non sbaglia un colpo e mette fra i pali il 25-0.

1

I Ranocchi non ne hanno ancora abbastanza, divertono e si divertono, tanto che dopo le ripetute corse di un Maltoni in gran spolvero, il veterano Piermaria entra per aprire il varco all’ultimo touch-down, segnato ancora da Troisi. Zito chiude le segnature dei Ranocchi (32-0). I Doves non si arrendono, vogliono almeno il punto d’onore e lo trovano a 20’’ dalla fine, ma Frazzetto stoppa il calcio e finisce 32-6. Un successo rotondo, che regala una tonnellata di fiducia.
“Nel ranking i Doves sono sopra di noi, ma per ora noi siamo meglio – commenta coach Angeloni -. Devo anche dire che l’avevamo preparata molto bene e quando in allenamento lavori con cura, costanza e al completo questi sono i risultati”.
Prossimo incontro domenica 26 marzo, ancora in casa, contro l’altra formazione bolognese, i Braves.

Ufficio stampa Angels Pesaro

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO