Eagles United: Sconfitti i Pretoriani, è caccia agli Elephants. Obiettivo Playoff.

0
459
Photo credits : Antonio Melita

Vittoria doveva essere e vittoria è stata perché tanti erano i “sassolini” rimasti nelle scarpe dei ragazzi di Coah Leone, dopo la sconfitta (23 – 24) dello scorso campionato contro i Pretoriani, inoltre la posizione di classifica in vista dei Playoff obbligavano i rosanero ad ottenere un solo risultato, oltre che riprendersi il maltolto, per cui dirigenza e coaching staff hanno lavorato e preparato questa gara in maniera certosina perché nulla fosse lasciato al caso.

 

A rendere le cose difficili ci ha provato anche il meteo che per tutta la settimana, fino al triplice fischio si è mostrato inclemente. Negli annali rosanero saranno difficili da dimenticare, le partite contro la franchigia romana. Due gare giocate, una con un caldo torrido di circa 40°C e la seconda sotto una pioggia incessante.

 

Ma andiamo alla partita. I ragazzi di coach Leone vincono il coin toss e decidono di ricevere, scelta quanto mai azzeccata visto che al termine del primo drive offensivo a tabellone si segnano i primi punti della partita realizzati su corsa da #32 Graziano. Trasformazione fallita e palla alla squadra ospite. Risultato 6 – 0.

Photo credits : Antonio Melita
Photo credits : Antonio Melita

 

Sapevamo che Roma, reduce dalla sconfitta contro gli Elephants Catania non sarebbe venuta in gita e #15 Iannello e compagni lo hanno messo subito in chiaro sfoderando un ottimo passing game incuranti della fastidiosa pioggia che con tenacia li ha portati alla prima segnatura di #13 Assogna ribaltando il risultato provvisorio sul 6 – 7.

 

Ma la posta in palio è troppo importante e i rosanero rispondono prontamente. Seppur la persistente pioggia rendeva palla e campo scivolosi l’attacco di casa tiene botta. Un ispirato #7 Mondello alterna le corse di #32 Graziano a tutta la batteria di ricevitori a sua disposizione. Proprio su lancio gli Eagles si riportano avanti con #15 Cuvello. La trasformazione da due punti non viene realizzata e il punteggio si ferma sul 12 – 7 fino alla fine del primo tempo.

Photo credits : Antonio Melita
Photo credits : Antonio Melita

Al rientro dalla sosta, sono gli ospiti a prendere in mano le fila del gioco. Il sempiterno #33 Di Giorgio continua a far pentole e coperchi, alternandosi tra la difesa, nel ruolo di linebacker, e l’attacco come runningback dove grazie agli interventi precisi di #27 Di Petrillo e #29 Sposito riesce solo a chiudere qualche down e come kicker (per lui anche un field goal non trasformato).

 

Ma gli Eagles sono più cinici e si riportano avanti con #7 Mondello che rimanda #15 Cuvello in touchdown. Questa volta l’addizionale di #87 Leone viene trasformato e il punteggio si porta sul 19 – 7.

 

Il campo pesante e la prova di forza a cui i Pretoriani sottopongono la difesa rosanero si fanno sentire ciò consente ancora ad #13 Assogna di riaprire la gara con la sua seconda ricezione di giornata. Il punteggio va sul 19 – 14. Dal kickoff che ne consegue gli Eagles si ritrovano a giocare un 1 e 10 sulle proprie 21 yds. Allo snap tutto il reparto offensivo si muove compatto alzando un muro che permette a #32 Graziano di sfuggire alle coperture della secondaria e finire la sua corsa in end zone per il giubilo del pubblico presente che inizia a inneggiare con i tipici cori da stadio. 26 – 14 e palla ai Pretoriani.

Ormai manca poco al termine della gara e la stanchezza inizia a farsi sentire. Anche gli ospiti accusano il colpo ciò permette a #7 Mondello di mettere il suo sigillo sulla partita fissando il punteggio sul definitivo 32 – 14 grazie ad una corsa conclusa con uno spettacolare tuffo in end zone.

 

Ci è doveroso sottolineare la sontuosa prestazione di #29 Sposito per i suoi 4 intercetti a cui se ne aggiungono altri due per mano di #21 Zappulla e #28 Corrao.

 

Al triplice fischio è grande festa sulla sideline rosanero. Cinque vittorie in altrettante partite portano la squadra palermitana in testa al girone, con un piede nei playoff e con la possibilità di chiudere imbattuti la regular season, elemento importante questo per poter disputare le successive gare tra le mura amiche. Ancora pochi giorni e sarà ancora gameday, questa volta in casa degli Elephants Catania che dopo un avvio stentato hanno ripreso a macinare yards e punti portandosi a ridosso dei palermitani con 4 W e 1 L di score in classifica.

In casa Palermo non si pensa ad altro e si lavora solo per un unico obiettivo così da poter coronare tutti gli sforzi sin qui fatti.

 

 

Ufficio stampa Eagles United Palermo

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO