Eagles Utd: Esordio Amaro. Il Derby lo vincono gli Elephants.

0
151
ph.credits: GINEVRA LEONE

La franchigia rosanero si presenta ai nastri di partenza con uno staff tecnico rinnovato e un roster infoltito di tante belle promesse. Il lavoro svolto durante la pre-season non è ancora finito. Il cantiere palermitano in costante crescita ed in continua evoluzione voleva sfruttare la partita inaugurale per misurare quanto fin qui fatto e iniziare a tarare meglio il lavoro in vista delle prossime partite.

La gara si è giocata in una bella giornata di sole, condizionata da un po di vento e davanti a una folta cornice di pubblico. I ragazzi di coach Leone, ancora saldamente al timone del coaching staff, sono entrati in campo con il piglio giusto e decisi a vendere care le “penne”.

Il Coin Toss favorevole porta subito l’attacco in campo gli Eagles United guidati dal giovane QB #7 Mondello che in un primo drive di quasi cinque minuti, sfruttando le corse di #32 Graziano, porta i suoi compagni in Red Zone e far segnare i primi punti a tabellone grazie a un field goal ottimamente calciato da #87 Leone. 

La palla torna in mano ai padroni di casa. #12 Conticello alterna alle corse del sempreverde #37 Lombardo i lanci verso #13 Barbagallo e #2 Aronica che la difesa rosanero riesce a contenere fino alla metà del secondo quarto quando, lasciato tutto solo per ricevere, #28 Mangano sovverte il risultato portando in vantaggio i suoi compagni.
La trasformazione da un punto, condizionata dal vento finisce di poco fuori dai pali e lo score viene fissato sul 6 – 3, fino alla fine del primo tempo.

Al rientro in campo entrambe le formazioni sembrano essersi trasformate. L’attacco catanese riesce a muovere la catena con molta più incisività rispetto a quello palermitano ciò porta a tenere in campo per molto più tempo la defense rosanero che respinge sin dove può le offensive dei padroni di casa concedendo due touchdown nel terzo quarto rispettivamente ad #2 Aronica su pass e #12 Conticello su corsa personale. Il punteggio non viene incrementato da nessuna trasformazione che i ragazzi di coach Specchiarello riescono a contenere. 18 – 3 alla fine del terzo quarto.

La partita scorre, con le azioni interrotte da parecchie penalità chiamate dagli arbitri per falli commessi da entrambe le squadre che spezzano il ritmo della partita e che consentono di rifiatare a entrambi i team. Chi ne beneficia di più è la offense di casa che porta ancora in End Zone #31 Gulisano con un perfetto lancio di Conticello. 

La gara si trascina fino alla fine con l’attacco rosanero che si infrange sulla difesa catanese e con l’esordio, negli ultimi minuti, del secondo quarterback catanese #8 Mammana, classe ‘95. Il risultato finale rimane fissato sul 24 – 3.

C’è molto da recriminare su una partita che si era incanalata bene e fino alla fine del primo tempo non lasciava intravedere differenze sostanziali tra le due franchigie. Di certo, i numerosi falli, specie quelli commessi dai nostri ragazzi, hanno reso la gara molto più difficile di quanto invece dica il risultato.
Lo dimostra la tenacia nel non concedere punti addizionali ai nostri avversari e alla mole di attacchi respinti per buona parte della gara.

La classifica provvisoria vede gli Elephants in testa al girone, insieme ai Briganti 82 Napoli – vittoriosi sugli Eagles Salerno – e prossimi avversari dei nostri aquilotti, tra circa un mese.
C’è tutto il tempo per preparare al meglio la gara e tornare a volare.

 

Ufficio stampa Eagles United Palermo

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO