I Bengals Brescia conquistano il Trono del CIF9

0
696
ph. credits Giulio Busi

I Bengals Brescia hanno vinto il titolo tricolore del Campionato Italiano di Terza Divisione (CIF9). Battendo in una finale combattuta e spettacolare gli Elephants Catania, le Tigri del presidente Sergio Corti hanno conquistato la corona della Terza Divisione e sono riuscite a portare a buon compimento uno splendido cammino fatto solo di vittorie. Un “percorso netto” che ha vissuto la sua apoteosi nella bella cornice dello “Stadio Mirabello” di Reggio Emilia, dove, sostenuta per tutta la gara dai numerosi tifosi giunti per l’occasione da Brescia, la compagine dell’head coach Umberto Maggini ha costretto alla resa un avversario che pure si è dimostrato tanto meritevole quanto tenace come gli Elephants.

ph. credits Giulio Busi
ph. credits Giulio Busi

Il 21-18 (7-3; 7-7; 0-0; 7-8) conclusivo, del resto, è l’esatta fotografia di un match molto intenso e che è rimasto aperto sino agli ultimi istanti di gioco. Dopo una fase iniziale di equilibrio, i Bengals riescono ad operare il primo allungo, ma i siciliani rispondono e si rifanno sotto. Il secondo ed il terzo quarto offrono tante emozioni ed occasioni su entrambi i fronti, ma si chiudono in perfetta parità ed affidano ogni decisione all’ultima frazione di gioco. Nel momento decisivo le Tigri imprimono la zampata vincente al “Nine bowl” e scattano fino al 21-10, prenotando lo scudetto, ma Catania non è di questo parere e nei minuti conclusivi ha un ulteriore sussulto che riapre la contesa, ma non riescono ad andare oltre il -3 e la conclusione della gara può dare il via ai festeggiamenti dei neo-campioni bresciani: “È una grande soddisfazione – è l’emozionato commento dell’head coach Umberto Maggini che ha voluto dedicare la vittoria alla compagna ed a tutti i tifosi che hanno sempre seguito in gran numero i Bengals – I ragazzi hanno saputo gestire alla grande una partita che certo non ha risparmiato difficoltà ed ostacoli.

347421756_665445198942576_1434141265552646139_n

Anzi, proprio questi problemi ci ha forgiati e resi duri come diamanti. Abbiamo completato il nostro percorso e questo premia tutto il lavoro che abbiamo svolto e la capacità di tutto il nostro gruppo di resistere a tutte le pressioni con le quali abbiamo dovuto fare i conti. Così è stato anche nella sfida con gli Elephants, una sfida così importante nella quale, però, abbiamo sbagliato alcuni palloni. Una situazione che avrebbe potuto ingenerare qualche ansia in una squadra, ma siamo stati bravi a reagire. Tutti i ragazzi e tutti i reparti hanno evidenziato una grande disciplina tattica ed alla fine è stata proprio questa a fare la differenza. Ogni giocatore ha svolto il suo compito per il bene della squadra e la vittoria è stato il risultato finale di tutto quello che abbiamo fatto dall’inizio della stagione.

ph. credits Giulio Busi
ph. credits Giulio Busi

Il fatto di aver potuto celebrare questa splendida vittoria in una cornice come lo stadio di Reggio Emilia insieme a tanti tifosi che ci hanno seguito ancora una volta e che ringrazio di tutto cuore insieme ai nostri sponsor, è stata la ciliegina sulla torta”. Gioia ed emozione per lo scudetto portato con pieno merito a Brescia sono le note salienti che emergono pure dal saluto del presidente Sergio Corti: “C’è grandissima soddisfazione. Si può dire che è stato il coronamento di due anni di lavoro.

ph. credits Giulio Busi
ph. credits Giulio Busi

Dopo la delusione della finale persa al termine della scorsa stagione siamo ripartiti e ci siamo prefissati di arrivare ancora una volta a questo punto, cercando di arrivare al titolo. Abbiamo vinto una partita sicuramente difficile, contro un avversario che si è dimostrato forte, ma ho sempre avuto fiducia, anche perché ho visto la squadra molto concentrata. Adesso stiamo valutando la possibilità di partecipare al prossimo Campionato di Seconda Divisione.

ph. credits Giulio Busi
ph. credits Giulio Busi

La nostra intenzione non è certo quella di fare una semplice comparsata ed è per questo che stiamo valutando al meglio ogni dettaglio. Il nostro spirito agonistico ci spinge a misurarci sempre con nuove realtà, anche per capire il nostro vero valore. A volte è importante anche confrontarsi con rivali di una certa caratura. Può capitare anche di incappare in qualche sconfitta, ma ci può stare e, in ogni caso, ti aiuta a crescere e a migliorare, proprio come vogliamo fare sempre noi. Spero e sono convinto che a breve potremo sciogliere ogni dubbio”.

Luca Marinoni

Ufficio Stampa Bengals Brescia

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO