Il Football chiude da protagonista l’ultimo Consiglio Nazionale del CONI

0
1058
Quella di oggi è stata sicuramente una giornata da ricordare per il nostro sport, perché per la prima volta abbiamo avuto la possibilità di presentarci davanti alla platea più prestigiosa dello sport italiano, formata dai Presidenti di tutte le federazioni affiliate al CONI. L’occasione era il Consiglio Nazionale del Comitato Olimpico Italiano, nell’ultima seduta del quadriennio appena concluso, il palcoscenico quello del Salone d’Onore del Palazzo del CONI, a Roma, il padrone di casa il Presidente Giovanni Malagò.
A presentare per la prima volta “FREE SAFETY – La Rotta del Coraggio”, Simone Mingoli, Andrea Ghezzi, Rendall Narciso di IFL Mag TV e #Assofootball, che hanno prodotto il film documentario, con Tony Federico (regia) e Stefano Bini (direttore della fotografia) e Luca Correnti (testi e grafica). E naturalmente i protagonisti, Kana Jallow Saikou Sanneh, i due atleti del Gambia tesserati dalla Legio XIII Roma, presente in sala con il Presidente, Giacomo Tancioni, e il DS Marco Bozzarini. Per la FIDAF presenti il Segretario Generale, Dr. Vincenzo Ciampà,  il Vicepresidente Francesco Cerra, il Consigliere  Federale Ruggero Pozza,  Vincenzo Mango e Filippo Pepi della Segreteria federale. E poi la grande Josefa Idem, che ha “prestato” la sua voce per raccontare questa bella storia di sport e integrazione, salutata con affetto da Malagò e da tutti i presenti.
Ad aumentare il prestigio di questa “prima”, patrocinata dalla Presidenza della Camera dei Deputati, la partecipazione della Guardia Costiera, nelle persone dei Comandanti Marini e Segreto, dell’UNAR, con Ada Ferrara, Mara Cardona e Lucia Gori e dell’UNHCR.
Emozionante il momento che ha proceduto la proiezione, con Alessandra Morelli, dell’UNHCR, che ha voluto sottolineare il grande potere dello sport, capace di favorire la resilienza di tanti ragazzi in fuga dalla guerra e dagli orrori e in cerca di una speranza e di una nuova vita. “Oggi bisogna combattere la paura, che non è solo di chi arriva ma anche di chi accoglie”, ha sottolineato la Morelli, “e quanto fatto a Roma con questi ragazzi è un bellissimo esempio del potere terapeutico dello sport”.
Al termine tanti complimenti e foto di rito con il Presidente del CONI, a fermare in un’immagine tutte le emozioni di questo pomeriggio romano.
Ufficio Stampa Fidaf

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO