Les jeux sont faits

3
765

In una tredicesima – ed ultima – giornata di Regular Season non povera di sorprese, il miracolo lo fanno i Thunders che, andando a vincere in casa dei Celtics Dolomiti (12 a 34), acciuffano in un sol colpo terzo posto nel Girone I e qualificazione ai playoff. Tutto liscio per le battistrada: vincono Gli Islanders (51 a 7 a Pederobba contro i Mexicans), gli Hurricanes (risicato 7 a 6 in casa dei Redskins Verona), i Bills (20 a 15 contro gli indomiti Predatori), i Wolverines (26 a 20 in uno splendido match contro i Rams Milano), i Briganti (sofferto e nervoso 14 a 8 sui rivali Mad Bulls) ed Etruschi (42 a 11 sui bravi White Tigers Massa). Successi importanti in chiave playoff anche per i Mastiffs (51 a 0 sui Blitz) e per i Sentinels (33 a 29 in casa dei 29ers). Agli Highlanders il derby calabro contro i Sauk Wolves (36 a 0). Negli incontri del sabato i Trappers hanno colto la loro prima vittoria in campionato (spumeggiante 66 a 48 sui Sirbons Cagliari), i Ravens hanno confermato la loro leadership nel Girone G (26 a 20 sui rivali Knights) ed infine gli Sharks hanno espugnato il terreno di gioco degli Achei col netto punteggio di 47 a 8.

In virtù di tali risultati, la classificazione ufficiale delle teste di serie 2016 è la seguente:

RAVENS Imola TS 1
BILLS Cavallermaggiore TS 2
WOLVERINES Piacenza TS 3
SHARKS Palermo TS 4
ETRUSCHI Livorno TS 5
BRIGANTI Napoli TS 6
HURRICANES Vicenza TS 7
GRIFONI Perugia TS 8
ISLANDERS Venezia TS 9
SENTINELS Isonzo TS 10
STEELERS Terni TS 11
RAMS Milano TS 12
KNIGHTS Persiceto TS 13
MAD BULLS Barletta TS 14
PREDATORI GdT TS 15
HIGHLANDERS Catanzaro TS 16
REDSKINS Verona TS 17
WHITE TIGERS Massa TS 18
GORILLAS Varese TS 19
JOKERS Fano TS 20
DELFINI Taranto TS 21
MASTIFFS Ivrea TS 22
THUNDERS Trento TS 23
SIRBONS Cagliari TS 24

 

tenendo conto dei criteri di suddivisione geografici, ecco anche le due Conference.

NORTH CONFERENCE:

BILLS Cavallermaggiore TS 1
WOLVERINES Piacenza TS 2
HURRICANES Vicenza TS 3
ISLANDERS Venezia TS 4
SENTINELS Isonzo TS 5
RAMS Milano TS 6
KNIGHTS Persiceto TS 7
REDSKINS Verona TS 8
GORILLAS Varese TS 9
MASTIFFS Ivrea TS 10
THUNDERS Trento TS 11
SIRBONS Cagliari TS 12

 

SOUTH CONFERENCE:

RAVENS Imola TS 1
SHARKS Palermo TS 2
ETRUSCHI Livorno TS 3
BRIGANTI Napoli TS 4
GRIFONI Perugia TS 5
STEELERS Terni TS 6
MAD BULLS Barletta TS 7
PREDATORI GdT TS 8
HIGHLANDERS Catanzaro TS 9
WHITE TIGERS Massa TS 10
JOKERS Fano TS 11
DELFINI Taranto TS 12

 

Ed infine, gli accoppiamenti per le Wild Card:

North
Isonzo Sentinels – Cagliari Sirbons
Milano Rams – Trento Thunders
Persiceto Knights – Ivrea Mastiffs
Verona Redskins – Varese Gorillas

South
Perugia Grifoni – Taranto Delfini
Terni Steelers – Fano Jokers
Barletta Mad Bulls – Massa White Tigers
GdT Predatori – Catanzaro Highlanders

A questo link potete trovare il tabellone completo della postseason, la nostra – ormai classica – playoff board.

I COMMENTI DEL POST GARA

Davide Raia [Ravens]: «È stata una partita molto combattuta, sapevamo che non sarebbe stato facile, gran merito di questa vittoria va ai coach che sono stati impeccabili, specialmente Marco “Papoccia” Masi».

Christian Solai [Thunders]: «É stata una partita dura, anche dal punto di vista del clima. E sono contento del mio primo touchdown. GO THUNDERS e grazie ai Celtics per la bella battaglia».

Alessandro Fonti [Sharks]: «Una buona partita, giocata senza alcune pedine e dopo una lunga e sfiancante trasferta in puro Sharks Style. Difesa dominante ed attacco a tratti ordinato a tratti meno lucido, ma comunque un’ottima prova. Tanto spazio alla fine per i giocatori con meno esperienza, bravi gli Achei a colpire nel momento propizio. Ora si pensa ai playoff, dove la musica sarà completamente diversa».

Pietro Tasini [Thunders]: «Gara sicuramente affrontata meglio come mentalità, a parte un blackout in cui abbiamo subito i due touchdown, entrambi su fumble, cosa che indica una nuova buona prestazione della difesa. Come offense siamo stati bravi a scuoterci nell’ultima parte del match per costruire il vantaggio definitivo».

Filippo Brunori [Ravens]:«Gran partita, abbiamo incontrato giocatori di alto livello ma il nostro coaching staff è stato molto bravo a preparare questa partita».

Francesco Pizzuti [Achei]: «Gli Sharks confermano le loro potenzialità e si candidano a un ruolo di primo piano nella post season. Gli Achei hanno giocato alla pari con i più quotati avversari, riuscendo a togliersi la piccola soddisfazione di andare a segno, unici del girone contro i Palermitani, sia all’andata che al ritorno. Si conclude Una stagione difficile per gli Achei, che dovranno far tesoro anche di questo per impostare un programma di discontinuità rispetto al passato con l’obiettivo di una crescita tecnica e di risultati».

Giorgio Tocco [Sharks]: «Partita ben gestita sia dal reparto d’attacco che da quello di difesa. Gli Achei sono stati un valido avversario che hanno onorato il loro campo di casa. La nostra difesa ha giocato bene, si è mossa con una buona sinergia, frutto dei duri allenamenti sostenuti fino a ora, pochi errori, le minime disattenzioni ci hanno punito…verranno corrette a partire dal prossimo allenamento. Ora testa ai playoff e alla fase finale del campionato».

Eros Mascali [Bills]: «Una partita combattuta fin dall’inizio, probabilmente la paura di sbagliare ha prevalso. Molti errori da parte sia dell’attacco sia della difesa, cosa su cui bisogna lavorare in vista dei play off, dove ogni errore si pagherà caro».

Silvio Ornati [Bills]: «È stata una partita sofferta. Bravi i Predatori, sono molto migliorati, soprattutto in difesa. Ma anche brava la nostra difesa che non ha mai mollato. Grazie al coach che ha saputo gestire la partita portandola a nostro favore. Un po’ sottotono l’arbitraggio, che a mio avviso è stato al di sotto dello standard, per una partita così delicata. ora testa ai playoff».

Carmelo Gentile [Highlanders]: «Partita disputata sotto un sole cocente, noi eravamo alla ricerca di conferme in vista degli imminenti play off. Bravi i Wolves che non hanno mai mollato, noi usciamo da questa partita felici ma coscienti e vogliosi di dover migliorare. Go Highlanders!!»

Andrea Tarantino [Highlanders]: «Partita dura per il troppo caldo, felice da rookie di aver giocato la mia prima partita da titolare, spero di fare ancora meglio ai play off! Go highlanders»

Luca Giordano [Highlanders]: «Complimenti ai Sauk Wolves che – nonostante il roster ridotto – hanno onorato il campo senza mai mollare. In quanto a noi, questa partita ci è servita per oliare i meccanismi che ancora apparivano un po’ arrugginiti e per dare spazio e margine di crescita ai rookie. Godiamoci questa vittoria e pensiamo ai play off tra due settimane!»

Matteo Lelli [White Tigers]: «È stata una bella partita, corretta…nonostante il gran caldo abbiamo giocato un buon football e ci siamo divertiti…ci abbiamo creduto fino in fondo ma alla fine del terzo quarto la stanchezza si è fatta sentire…abbiamo fatto qualche errore di troppo pagandolo molto caro, gli Etruschi sono stati molto bravi a cogliere le occasioni ed a cambiare il gioco a loro favore, grande squadra sicuramente una delle finaliste della terza divisione!»

Francesco Alimena [Sauk Wolves]: «Splendida giornata di sport, dopo 6 mesi di pioggia abbiamo giocato in un caldo infernale. Sono veramente fiero di chi c’era, abbiamo lottato in 16 per difendere casa nostra, ma la stanchezza ha avuto il sopravvento.
Sono certo che presto o tardi, sempre con questo gruppo, arriveranno tempi migliori. Intanto in bocca al lupo agli amici Highlanders».

Riccardo Comaron [Mexicans]: «È stata difficilissima, durissima, fisica, i 30 gradi si sono fatti sentire, ma non abbiamo giocato male, anzi, abbiamo dimostrato che la parentesi della partita contro i Sentinels non è un caso. Siamo cresciuti anche contro un avversario che comunque puntava – ed è riuscito – a raggiungere i playoff. È stata difficile ma possiamo ritenerci fortunati di questa stagione che ci ha visto come squadra emergente. Complimenti ad Andrighetto per il TD, a Sabadotto per le ottime corse e a tutta la defense per aver giocato duro contro un avversario che faceva paura».

Giacomo Vannacci [Predatori]: «La più bella partita del girone, entrambe le squadre corte per assenze e infortuni, ha vinto chi ha sbagliato meno, onore ai Bills e onore a noi che abbiamo cancellato, nonostante la sconfitta, il black out dell’andata».

|_

Luca Correnti 

3 Commenti

  1. Non si capisce del tutto il perchè su alcune qualificazioni o posizioni nel tabellone dei playoff, ad esempio se i Sirbons Cagliari risultanti al 31esimo posto nel ranking nazionale con vittorie 2 su 4 come mai passano il turno…., oppure perchè i Grifoni Perugia non sono teste di serie visto che risultano al nono posto sempre del ranking nazionale,senza nulla togliere ai loro meriti e alle loro qualità,giusto per capire,niente di personale….un saluto a tutti da Max.

  2. ..i criteri sono tutti pubblici sul documento Regole disputa campionati, Max :-) Lo trovi sul sito della Fidaf. Un caro abbraccio. |_

  3. PS: Quello che trovi su queste pagine è il Ranking Terzadivisione.com (del nostro sito) non quello ufficiale Fidaf… ed è SOLO quest’ultimo ad essere contemplato per la classificazione delle teste di serie… coi consueti criteri di ogni anno….1) record percentuale 2) coefficiente difficoltà incontri vinti 3) peso del girone :-) |_

LASCIA UN COMMENTO