Marines U19: Fly or die

0
1027

I Lazio Marines U19 del Presidente Fabio Pacelli espugnano senza difficoltà il campo della matricola di categoria Roma Scuola Football e chiudono la loro seconda regular season imbattuti.

marines-u19-roma-scuola-football-4

Un primo quarto con 4 td messi a segno e un 27-0 sul tabellone apriva le porte precocemente alla mercy rule e ad una sostanziale corsa verso il finale per un match che agonisticamente poco aveva da dire. A segno sia su passaggio con i wr Piredda e Organtini sia sulle corse con un ispirato Acconcia sia su special team grazie al solito devastante Umetelli i Lazio Marines hanno impresso precocemente il loro segno sull’ incontro. Nella ripresa la furia Marines sembra placarsi e massivo appariva l’utilizzo di back up in campo.  Dalla metà del 3°quarto però ancora Acconcia e poi l’esplosivo De Rossi e il talentuoso “import” grossetano Vatta si mettono in luce siglando altri td; anche la grande D Marines partecipa alla vittoria con Marco Elisio che intercetta e riporta in end zone il pallone del 58-0. Sul finale una corsa di 30 y di Marenda sigla un larghissimo 65-0 finale che esalta la forza degli ospiti ma non mortifica il lavoro fatto dai padroni di casa della Roma Scuola Football.

marines-u19-roma-scuola-football-1

I ragazzi rosso oro di Coach Pistone sono apparsi in palese difficoltà con una difesa disattenta sulle coperture e inefficace nei placcaggi, un attacco spesso incapace di allestire un drive offensivo credibile per la lentezza nello sviluppo del gioco di terra, l’imprecisione dei passaggi caduti spesso nel vuoto o in mani Marines e per errori di posizionamento e esecuzione nella partenza dell’ azione. Rivedibile l’operato degli special teams soprattutto sui ritorni avversari. Errori di gioventù comprensibili del resto per un ridotto numero di ragazzi alla loro prima stagione in categoria. “RSF won’t be built in a day” verrebbe da dire, ma di certo le fondamenta per loro si gettano oggi. E sono buone.

marines-u19-roma-scuola-football-2

Sul fronte Marines viene festeggiata l’ennesima vittoria e c’e’ la sensazione diffusa di esser giunti solo ora al momento del “fly or die” quello in cui si deve decollare e divenire una grande squadra, quello che segna la differenza tra rimanere negli occhi e iscriversi nell’ albo dei Campioni. 12 le vittorie perentorie e nette ottenute nelle 2 stagioni passate, una sola sconfitta su 14 incontri disputati sinora e patita per di più al foto finish in casa dei futuri Campioni d’ Italia Seamen. Numeri impressionanti che raccontano di un ciclo vincente dei Lazio Marines, di una programmazione esemplare in grado di far crescere nelle proprie giovanili una serie importante di talenti distribuiti nei vari ruoli di gioco e nelle varie classi di età, di attrarre individualità presenti in differenti realtà, allenarle con sapienza, amalgamarle e permetter loro una crescita costante incastonandosi in un team vincente e ambizioso. Numeri che disegnano una supremazia assoluta non solo in città ma nel centro Italia, ranking che non è obiettivo ma tappa, che è punto di partenza e non di arrivo se purtroppo sino ad ora nei Play off contro realtà del Nord sia in u19 che in Ifl i Marines hanno comunque perso. “Sino ad ora” però non vuol dire nulla, ed è adesso il momento di cambiare le cose.

marines-u19-roma-scuola-football-3

E così questo talentuoso gruppo di giovani uomini prima che atleti, dopo aver preso le misure e ceduto al “peso della gloria” lo scorso anno in semifinale, hanno ripreso la loro corsa più determinati che mai e si affacciano da oggi alla balaustra dei play off con un ranking di potenziali n°1 in Italia; vi giungono affatto paghi e con la voglia di chi ha visto troppo da vicino la vittoria finale per non volerla cogliere in un second effort cruciale. Per molti ragazzi sarà l’ultima stagione nella categoria, questo gruppo merita molto, merita di più, una foto di gruppo ricordo, qualcosa da sollevare e da festeggiare, da oggi a Dicembre si lavorerà perché sia così.

Maurizio Elisio
Ufficio Stampa Marines Lazio

Foto Maurizio Elisio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO