Un dominicano “in Messico”, intervista a Jimenez.

0
999

Nelle scorse ore è stato annunciato il suo arrivo a Pederobba, un giocatore che fa la differenza in offense: adattabile sia al power football (non è il nostro caso), che a soluzioni più moderne. Si chiama Jorge Waily Jimenez, ha 24 anni, è nato a San Cristobal (Repubblica Dominicana) e gioca RB. L’abbiamo intervistato in un nuvoloso martedì di febbraio.

MEXS: Ciao Waily, benvenuto nella tua nuova casa!

WJ: Ciao a tutti, è un piacere essere qui!

MEXS: Sono tutti curiosi di conoscerti meglio, quindi cominciamo subito con le domande: come hai scoperto il football? Cosa ti ha fatto amare questo sport?

WJ: Di fatto l’ho scoperto tramite le partite in TV, poi ho cominciato a praticarlo grazie ad un amico che mi aveva detto che a Feltre c’era una squadra. Amo questo sport perché ti insegna tante cose che nella vita reale ti servono ogni giorno: avere rispetto per gli altri lottare per i tuoi obiettivi, fidarti della persona che ti sta affianco e molto altro.

MEXS: Sei un RB, c’è un giocatore a cui ti ispiri e al quale pensi quando vuoi migliorarti?

WJ: Si, sono un RB fatto e finito, da appassionato di football ho il mio giocatore preferito: Marshawn Lynch, e non a caso il mio numero di maglia e uguale al suo, da lui ho sempre tratto ispirazione.

MEXS: Come mai hai scelto i Mexicans?

WJ: Ho scelto di venire da voi Mexicans perché ho visto umiltà e voglia di imparare oltre che la voglia di ottenere risultati con il duro lavoro.

MEXS: Ormai hai già alle spalle un paio di allenamenti con i tuoi nuovi compagni come ti trovi? Quale clima si respira a Pederobba?

WJ: Mi trovo molto bene con i miei nuovi compagni, mi hanno fatto sentire subito a mio agio; il clima che io vedo è quello che si instaura in un gruppo molto compatto e affiatato, ci si rispetta a vicenda.

MEXS: C’è qualche giocatore dei Mexicans che atleticamente ti ha colpito in maniera particolare?

WJ: In realtà mi hanno colpito un po’ tutti, hanno la mente aperta e imparano le cose velocemente, sia in attacco che in difesa.

MEXS: Siamo tutti eccitati nel vederti giocare in nero-verde domenica, quali sono i tuoi obiettivi personali per questa partita?

WJ: Il mio obiettivo è sempre lo stesso, in tutte le partite: dare il massimo per la squadra finché non scoppio, è la cosa più importante che mi abbiano mai insegnato.

MEXS: Ci fai un pronostico per la stagione 2017?

WJ: Il pronostico per il nostro girone è che possiamo prenderci il terzo posto, la qualità c’è! Se giochiamo al massimo delle nostre possibilità possimo anche andare ai playoff come migliore terza.

MEXS: Ok, abbiamo finito, ultima cosa, fai un saluto a tutti i tifosi dei Mexicans?

WJ: Un grande saluto a tutti i tifosi dei Mexicans e vi voglio vedere tutti in partita domenica! Go Mexs!

Ufficio Stampa Mexicans Pederobba

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO