WhitePreds: Una vittoria di squadra

0
1195

C’era bisogno di una vittoria in quel di Chiavari, contro la coriacea formazione dei Lancieri, ed una vittoria è arrivata! Il risultato, 34 a 19, consente cosi alla squadra tosco ligure di accedere alla post season come prima del girone F, con il record di 5-1 e di poter saltare il turno delle wild card.

La cronaca della partita:

Il primo possesso spetta ai White Preds che dopo un breve ritorno di Rugani, si rendono subito pericolosi con le corse di Malabruzzi e le ricezioni di N.Ravera. La reazione della difesa dei Lancieri non si fa attendere, costringendo la squadra tosco ligure al 4°down. Sul punt che ne consegue la palla viene toccata da un giocatore novarese, che la rende viva, e viene ricoperta di N.Ravera nella metà campo della squadra novarese. Poche azioni dopo i White Preds passano in vantaggio con il solito passaggio G.Ravera to N.Ravera. Trasformazione sbagliata e risultato sul 6 a 0.

Dline

Nei 2 drive successivi, gli attacchi delle squadre non pungono, e le difese controllano bene il campo, costringeno i 2 team al punt. Sul punt tosco ligure, Paoletti riesce a piazzare un buon pallone che viene fermato sul 1 yard di Novara da parte di P.Romeo. La scomoda posizione costringe l’attacco di Novara al prevedibile gioco di corsa, che viene fermato da Firriolo dentro l’endzone novarese con conseguente safety che vale 2 punti, fissando il risultato sul 8 a 0.

Saranno cosi nuovamente i White Preds a ricevere il pallone. L’occasione è ghiotta e con le ricezioni di Rugani e Nicolini la squadra white orange si avvicina all’endzone avversaria. Una corsa di Nicolini in touchdown verrà annullata per holding, senza tuttavia infrangere il ritmo dei White Preds. L’attacco segnerà infatti un’azione dopo con un preciso lancio di G.Ravera per Rugani. Trasformazione sbagliata e risultato sul 14 a 0.

Sul drive successivo dei Lancieri, la difesa tosco ligure si erge a muro non concedendo niente, bloccando anche il punt e ricoprendolo nelle 20 difensive di Novara. Qui l’attacco dei White Predss’inceppa non riuscendo a varcare l’endzone avversaria. Al 4° down si opterà per il field goal, che non porterà comunque punti, uscendo a lato.

Drago

L’attacco novarese prende coraggio da questo episodio, guadagnando yards su yards, mixando lanci e corse. Un preciso lancio di Zanforlin per Manneh permetterà ai novaresi di mettere a referto i primi punti. La trasformazione sbagliata fissa il risultato sul 14 a 6.

L’attacco White Preds non si fa impensierire e con le ricezioni di N.Ravera e le corse di Malabruzzi e G.Ravera si porta a ridosso della redzone novarese. In 2 azioni succede l’impensabile. Si infortunia prima la guardia sinistra, Raggio, e poi il quarterback G.Ravera. Entrambi sono costretti ad uscire, sostituiti da Ragazzoni (Guardia) e da Petrucci in cabina di regia. L’azione dopo sarà proprio Petrucci a varcare l’endzone con un’azione personale. I White Preds vanno da 2 con la corsa di Malabruzzi e risultato sul 22 a 6.

L’attacco novarese sembra ora più sicuro e concreto, e mette il piede sull’acceleratore con il gioco di corsa, timbrando nuovamente la casella delle segnature con una ricezione di Pricoco. La trasformazione viene bloccata e risultato sul 22 a 12.

La reazione della squadra white orange non si farà attendere ed in 2 drive, complice l’ottima guardia della difesa che riconsegnerà palla all’attacco, segnerà 2 touchdown fotocopia con le corse di Nicolini, aiutato dalle ricezioni di Spiaggi. Le trasformazioni saranno entrambe sbagliato ed il risultato si fisserà sul 34 a 12 all’intervallo.

Fede-Nico

Sembra il preludio per un secondo tempo da fuochi pirotecnici. Fuochi che non arriveranno mai però. Gli attacchi di entrambe le squadre muoveranno costantemente la palla, guadagnando yards, ed arrivando numerose volte nella redzone avversaria. Redzone che rimarrà però avara in fatto di punti, se non per l’unico touchdown dei Lancieri Novara, con Merante, e conseguente trasformazione che fisseranno il risultato finale sul 34 a 19. Nei momenti difficili, le difese delle 2 squadre sono sempre salite di tono, costringendo gli attacchi ad un secondo tempo ricco di yards, ma avaro di segnature.

Ora ci saranno 3 settimane di pausa prima della post season, settimane in cui si dovrà lavorare duramente perchè d’ora in poi nessun errore sarà più concesso. La sconfitta vuol dire abbandonare i sogni di gloria, la vittoria farà continuare a sognare!

Con la complicità della vittoria dei Rams Milano ai danni dei Pirates Savona sempre nel girone F, i White Preds sono stati inseriti nella conference Sud, andando a posizionarsi come testa di serie numero 3. Aspetteremo la vincente della partita tra Eagles Salerno e Navy Seals Bari, che affronteremo nel weekend del 9/10 Giugno.

Ufficio Stampa WhitePreds

Ph Giusy Io

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO