Alto Livenza 29ers: pronti ad un nuovo inizio

0
1128

Caneva, 9 ottobre 2018 – È da poco ricominciata ufficialmente la nuova stagione dei 29ers, anche se in realtà i ragazzi pordenonesi non si sono mai fermati in quanto hanno sfruttato i mesi estivi per allenarsi insieme ai rookie che hanno trovato poco spazio nelle rotazioni lo scorso anno, e che tanto avevano da lavorare per colmare il gap con i compagni più esperti, in modo da farsi trovare pronti al via di questa nuova avventura.

Dal lato dirigenziale invece, il nuovo consiglio direttivo che è stato eletto ad aprile, ha avuto modo di confrontarsi adeguatamente sul futuro solamente a giugno inoltrato a causa degli impegni in campo che hanno tenuto impegnati 5 membri su 7 fino alla semifinale di conference, persa contro gli Islanders Venezia per 26 a 7.

Dai diversi incontri è risultata evidente la necessità di cambiare alcuni aspetti organizzativi sia a livello dirigenziale sia a livello di coaching staff, in modo tale da fare un ulteriore step a livello mentale e di confidenza con questo sport dalle mille sfaccettature e tutte molto importanti.

Per questo motivo il coaching staff è stato completamente riformato.

L’head coach Marco Valentino, che ha contribuito non solo a trasformare degli inesperti atleti in giocatori in grado di scendere in un campo da football, ma ha anche significatamente aiutato la neo-dirigenza a nascere e a districarsi tra la burocrazia della federazione e a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti, sarà sostituito dalla prossima stagione dal nuovo coach americano Bred Hebing.

Coach Hebing ha alle sue spalle un lungo curriculum sia da giocatore che da allenatore.

Tra le ultime esperienze da allenatore si annoverano i Nyiregyhaza Tiger in prima divisione del campionato ungherese dove centrò la semifinale nazionale da head coach nel 2015, e gli Huntingdon Hawks, college di DIVIII dell’Alabama dove è stato Assistant Coach tra il 2009 ed il 2013.

Ad aiutare coach Hebing sul campo d’allenamento ed in sideline per il momento ci sono Davide Petrucelli (ex defensive coordinator), Martin Vasquez (ex QB e DB coach) Alessio Pizzol (attuale Vice-Presidente ed ex giocatore che ha dovuto appendere il casco al chiodo per motivi di salute fisica) e Axel Ortolan (ex giocatore), ma non è da escludere l’aggiunta di un’altra figura a completare un coaching staff che ha dato l’impressione di essere già molto affiatato ed in sintonia sul lavoro da svolgere.

Non faranno più parte del coaching staff a tempo pieno invece coach Dahlstorm e coach Mc Neely per motivi personali, ad entrambi vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per l’aiuto concessoci e per i grandi insegnamenti frutto della loro decennale esperienza nei campi da football di tutto il mondo.

Non è da sottovalutare nemmeno il continuo lavoro di recruitment che ha portato altri nuovi ragazzi a rimpolpare le fila di un roster che al momento conta circa una trentina di giocatori.

Grazie al nuovo staff sarà infatti più semplice seguire in maniera più completa le nuove leve, in modo tale da potergli offrire un’esperienza completa e in totale sicurezza, dove avranno modo di confrontarsi con altri ragazzi di pari esperienza e seguiti passo passo verso l’apprendimento di tutti i fondamentali, in modo tale da poter essere parte attiva in campo già da questa stagione.

Insomma, le aspettative per un’esaltante nuova stagione ci sono tutte, i 29ers con il risultato raggiunto l’anno scorso non si sono di certo sentiti appagati ma anzi come dice il detto “l’appetito vien mangiando”, e non vedono l’ora di poter ricominciare a mangiare un po’ di football.

Ufficio Stampa 29ers Alto Livenza

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO