Gli Angels infilano la seconda perla: Battuti i Braves

0
287
ph. credits: Angels Pesaro

Coach Angeloni: “Bravi ragazzi, gestita bene l’emergenza infortuni”

Sfruttano bene il fattore campo contro le due bolognesi i Ranocchi Angels che, dopo aver battuto i Doves, mettono ko anche i Braves (40-18 il risultato finale). Ma questo secondo successo è stato più complicato del previsto perché nel corso del match la squadra, già priva di Zito, ha perso prima Maltoni(sub-lussazione alla clavicola) e poi Piermaria (caviglia).

“Ci siamo dovuti inventare dei sostituti a partita in corso e non è mai facile  perché nel football oltre all’attacco e alla difesa ci sono i giochi speciali e non sapevo più dove pescare – ammette coach Angeloni– però alla fine è andata bene perché i ragazzi hanno lottato, si sono sacrificati e l’hanno portata a casa mostrando un grande cuore”.

Sulla carta poteva essere un compito più semplice rispetto al debutto e proprio per questo c’era il rischio di approcciare il match un po’ meno concentrati: “Avevo insistito molto su quest’aspetto in settimana perché se non entri forte è lì che perdi la partita” sottolinea Angeloni.

L’inizio era stato promettente con il safety del baby Bruno Arcangeloni che firma i suoi primi punti in maglia Angels e lo splendido touch-down di Maltoni con una corsa a perdifiato. Preciso il calcio di Politino – che chiuderà senza errori – ed è subito 9-0. Ma i Braves sono pronti alla battaglia e accorciano presto le distanze, fallendo poi il calcio. Reazione dei pesaresi con la presa al volo in end-zone di Jerry Frazzetto che ristabilisce le distanze, Politino arrotonda e poi non sbaglia quando si decide di andare al field-goal ad una manciata di secondi all’intervallo, con il primo tempo che si chiude sul 19-6.

La ripresa, però, inizia con la brutta notizia del forfait di Maltoni, quindi si fa male Piermaria e i Braves si rifanno sotto tornando a un td di distanza (19-12). A quel punto sale un po’ di nervosismo nella truppa, le posizioni sono tutte da rivedere fino a che un fumble di Ferri ferma l’attacco felsineo e gasa i compagni: Frazzetto aggancia un’altra grande palla con il suo atletismo per il 26-12, Politino aumenta il vantaggio (26-12). Poi arriva il momento di Troisi che con una sfuriata da torello sfonda la difesa ospite per il 33-12. In questo frangente anche Nabil è autore di grandi giocate, quindi l’intercetto di Abbondanza innesca il touch-down successivo firmato da Politino, un grande ritorno per i Ranocchi. Nei minuti conclusivi gli Angels mollano un po’ la presa e Bologna limita i danni con un altro td, ma ormai il risultato è al sicuro.

Ufficio stampa Angels Pesaro

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO