Islanders, un passo indietro per tornare più forti

0
486

Dopo 5 anni in II Divisione, nel 2016 i blu-teal ricominciano dal torneo a 9. Il presidente Maina: “Un passo indietro per tornare più forti. Con un occhio ai playoff

Venezia, 13 gennaio 2016– La voce circolava da tempo, e solo in dicembre  è arrivata l’ufficialità: dopo 5 campionati di II Divisione, con 3 qualificazioni ai playoffs, quest´anno i blu-teal veneziani parteciperanno al torneo CIF9 2016, formula 9 contro 9, di fatto la III Divisione del football americano italiano. Una decisione che arriva dopo aver valutato la questione sotto molti punti di vista sia organizzativi che tecnico-tattici. Molte le defezioni di titolari durante il periodo estivo, per ragioni personali o lavorative, che hanno di fatto “svuotato” alcuni reparti importanti come quello della linea offensiva e della secondaria di difesa. La dirigenza, analizzata la situazione e sostenuta dal coaching staff, ha quindi deciso di affrontare il campionato di III Divisione. Un passo indietro fatto con la voglia di dare continuitá ai progetti giovanili iniziati quest´anno –  che hanno portato molti nuovi giocatori nelle fila veneziane – e possibile grazie ai quei giocatori d´esperienza che hanno accettato la sfida con grande entusiasmo formando la spina dorsale di una formazione rinnovata ma sempre molto competitiva.

Una “dicesa” quindi che sará utile per fare esperienza e per aver modo di riorganizzare la squadra partecipando ad un campionato che negli ultimi anni ha alzato il proprio tasso tecnico e diventato molto competitivo. Per gli Islanders, tuttavia, si tratta di un ritorno in III Divisione: nel 2010 al loro primo torneo ufficiale dalla rifondazione, si laurearono vicecampioni d’Italia perdendo la finale di Palermo contro i Crusaders Cagliari per 24-14.
Il campionato di III Divisione 2016 vedrá ai nastri di partenza ben 36 squadre sparse per tutta la penisola, mentre formula e calendario dovrebbero vedere la luce nella riunione federale di sabato 18 gennaio nella sede CONI di Roma.

«In queste settimane abbiamo messo sulla bilancia questioni organizzative ed economiche– commenta Enrico Maina, presidente Islanders –. Alla fine ci siamo resi conto che una permanenza nel campionato di II Divisione poteva essere una scelta rischiosa e che non avrebbe dato quelle motivazioni che sono linfa vitale per la squadra. La partecipazione al campionato CIF9 2016 ci servirá per affrontare il campo con meno tensioni. Come dirigenza ringraziamo i giocatori rimasti che hanno sposato questo nuovo progetto, che insieme all’entusiasmo dei rookies ci permetteranno di onorare al meglio questo impegno. Anche se l’obiettivo primario è fare esperienza speriamo che il nostro campionato duri piú a lungo possibile.

Matteo Caroncini
Ufficio Stampa Islanders Venezia

Foto Mattia Radoni

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO