Legio XIII: Una sconfitta che non abbatte

0
470

La partita con i Minatori ha sancito una svolta all’interno dello staff e nell’ambiente dei giocatori del Decimo Municipio romano. L’esonero di Marco Mazzanti, ha trovato concordi il Presidente Giacomo Tancioni e il DS Bozzarini Marco ad affidare al responsabile del settore giovanile coach Valerio Bozzarini (AC Nazionale Junior e Team Leader NATA e attualmente consulente/coach di alcune realtà di Terza Divisione), l’onere di traghettare fino alla fine del campionato un gruppo di ragazzi che avevano bisogno di rinnovato entusiasmo e di un cambiamento soprattutto tecnico e morale. E’ così è stato.

Nell’arco di soli due allenamenti coach Valerio Bozzarini con l’aiuto dell’intero staff e la fiducia di tutto il gruppo dei giocatori, ha rivoluzionato interamente la gestione degli allenamenti, l’attacco, la difesa e gli special team e a Cave i risultati si sono visti.

Nonostante il punteggio, la Legio XIII con 21 giocatori in doppio e triplo ruolo e 11 assenti ha tenuto testa ai forti Minatori Cave in tutti e 4 i quarti, complice 2 intercetti e 1 fumble in Redzone, non ha reso giustizia ad un attacco rinnovato guidato dal 17enne Giordano Cuomo, sempre in partita con nemmeno un sack – grazie ad una OL capitana da Andrea Muzzarelli (MVP dell’incontro per la Legio XIII) – che ha smistato palloni su tutti i ricevitori (11su16) e un running game di tutto rispetto, dove Gabriele Franco ha realizzato un bellissimo TD di 63 yds.

La difesa mai doma, è riuscita a fermare per ben 6 drive su 11 concessi all’attacco dei Minatori, intercettando e coprendo fumble. Peccato per il TD di Leidi Stefanoi annullato per tocco illegale (calcio sul pallone) durante il cambio di possesso.

Le statistiche parlano di 189 yds di total offense, di tutto rispetto e che fanno ben sperare contro la partita dei Fighting Ducks.

Coach Valerio Bozzarini è già la lavoro per l’ultima di campionato, programmando assieme allo staff (Gianluca Di Mattia, Luca Faralli, Giovanni Gianni Rinaldi, Francesco Moro), la preparazione contro i laziali per finire il campionato con dignità e onore, che domenica i 21 Legionari si sono guadagnati, ma soprattutto il rispetto in campo dagli sportivi e forti Minatori, squadra in crescita che ai Playoffs farà sentire il suo peso i suoi talentuosi giocatori.

Il Presidente Tancioni: “Soddisfatto per aver rivisto il sorriso sul volto dei ragazzi e serenità nel coaching staff. Non è questa una sconfitta che ci può abbattere, anzi al contrario deve darci la carica e la giusta concentrazione in vista della gara in casa contro i Fighting Ducks per dimostrare, finalmente, ulteriore crescita e determinazione.

La scelta del cambio di HC a due giornate dal termine della regular season, seppur dolorosa dal punto di vista umano, forse è stata quella più opportuna per dare una scossa a tutto l’ambiente. Sono orgoglioso della risposta che il mio team sta dando fuori e dentro il campo.”

Domenica 6 maggio in campo anche gli Under13 che sfideranno nel Bowl di Roma i pari età dei Gladiatori Roma all’Honey Sport City. I piccoli Legionari sono pronti per un’altra giornata di sport e divertimento e magari alla loro prima vittoria.

Ufficio Stampa Legio XIII Roma

foto pagina FB Minatori Cave

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO