Leoni: Orgoglio rosso-argento, Amos Venuti convocato in Nazionale

2
1007

Non importa quante difficoltà la vita ti metta davanti, se hai grandi sogni, fai grandi sacrifici le occasioni arrivano e Amos Venuti ha coronato il suo sogno: è entrato a far parte della Nazionale di Football Americano.

Classe 2004, Amos ha scoperto il football grazie a una dimostrazione scolastica un pomeriggio d’estate e da lì è stato amore e dedizione assoluta.

Inizia a giocare all’età di 13 anni anche se nel panorama friulano scarseggiano squadre per la sua d’eta, ma ciò non lo scoraggia anzi, è per lui una sfida. Decide di unirsi prima alla Aquile Ferrara e poi ai Warriors Bologna pur di giocare allo sport più bello nel mondo.

Nel 2018 approda ai Leoni Basiliano American football team e già l’anno seguente riceve la sua prima convocazione in nazionale ma la pandemia mette fine ai suoi sogni.

Nel 2020 sempre con i Leoni partecipa al campionato di flag football distinguendosi come ottimo elemento in attacco e difatti arriva la convocazione anche per la nazionale, ma un brutto infortunio lo ferma per tutto il 2021.

La gravità dell’infortunio subito avrebbe scoraggiato chiunque ma Amos è abituato a lottare per raggiungere i suoi obiettivi: si rimette in forma e torna più forte di prima.

Nel 2022 arriva un’altra chiamata dalla Nazionale tackle e il giovanissimo friulano non ha intenzione di farsi scappare questa importante opportunità: si presenta alle selezioni al meglio, distinguendosi come ottimo giocatore in difesa, con letture di gioco brillanti e placcaggi potenti.

Finalmente arriva la notizia che tutti stavamo aspettando: Amos Venuti è convocato in Nazionale di Football Americano e affronterà la nazionale di parigrado inglese sabato 8 aprile allo stadio Vigorelli di Milano per i campionati europei.

Tutti noi siamo immensamente fieri degli sforzi fatti da Amos in tutti questi anni, della bravura e dedizione dimostrati per il football e non possiamo che fargli le congratulazioni e il più grande in bocca al lupo per questa sfida tricolore.

Ufficio Stampa Leoni Basiliano

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO