Mad Bulls: Prova di forza

0
489

Ci si aspettava una prova di forza, e così è stato. Nel primo impegno stagionale della nuova stagione, valido per il girone B del campionato nazionale di football americano FIDAF cif9, la mandria passa sopra la Legio XII Roma al Manzi Chiapulin, con un altisonante  40-14.

Il match è rimasto in equilibrio soltanto nel primo quarto, quando i Tori Matti, nei primi due drive offensivi, non sono riusciti a trovare la via della meta. Il secondo quarto iniziava in salita per i Bulls di Ugo Calò, che  concedevano un touchdown su intercetto ad una ben posizionata difesa avversaria (#2 Cacciola).

Scrollatasi di dosso la ruggine della lunga off-season, l’attacco di casa, guidato dal nuovo quarterback Michele Marvulli, comincia a macinare yards e mette a referto 2 TD, il primo con il WR Edoardo Gramegna su ricezione, ed il secondo con il sempreverde RB  Danilo Bonaparte; solo una delle due  è stata trasformata del kicker Michele Fumarola che portava il punteggio sul 13 a 7.

Il secondo tempo iniziava con un altro sanguinoso errore dell’attacco dei Mad Bulls, che a seguito di un fumble, concedeva alla Legio XII di recuperare la palla sulle 30 yds; nel successivo drive offensivo gli ospiti riuscivano a realizzare un altro TD con il ricevitore N. 82 Daliana sapientemente imbeccato da Elia Giachino, punteggio sul 13 a14.

mad-bulls-huddle

 

Palla nuovamente all’attacco Mad Bulls che dopo un bellissimo ritorno del #1 Bonaparte, ripartivano da una posizione di campo favorevole e ritrovavano subito il vantaggio con lo stesso RB salentino, trasformazione ancora una volta mancata e punteggio sul 19-14.

Nell’ultimo quarto poi, a seguito di un intercetto di Michele Fumarola, i padroni di casa recuperavano il possesso della palla e dilagavano, mettendo a referto ben 3 touchdown.

Il primo arrivava ancora una volta su corsa, una lunga corsa di 58 yds di Bonaparte che trovava spazio esternamente e si involava verso la meta, questa volta Fumarola non sbaglia e punteggio sul 26- 14.

L’attacco Legio non riusciva a concretizzare ed i Mad Bulls recuperavano la palla a seguito di un punt. Nuovamente in campo l’attacco Mad Bulls e nuovamente touchdown su corsa, questa volta la firma è del giovane RB Davide Carella che trovava la segnatura a seguito di un drive in cui guadagnava 35 yds totali prima di trovare la gioia personale, calciare è Carlo Cannarozzo che non sbaglia e porta il punteggio sul 33-14.

C’è ancora tempo per un altro touchdown, questa volta su lancio, Michele Marvulli riusciva ad imbeccare il WR Marco Quacquarelli che riceveva in end zone dopo essersi liberato del suo marcatore, Cannarozzo non sbaglia e porta il risultato sul definitivo 40-14. 

Ci si attendeva una prova di forza per dare un chiaro segno all’intero girone e così è stato, anche se, sarà necessaria altra concentrazione e altro spirito per affrontare le altre due avversarie, ma di confortante c’è che il punteggio, come la vittoria finale, non sono mai stati in discussione, merito di un maggiore valore tecnico e tattico e di una sicurezza nell’esecuzione dei giochi che si è vista solo a sprazzi nelle stagioni passate.

Il prossimo impegno dei Tori Matti sarà il 10 Aprile, questa volta in trasferta in terra Crotonese, a casa  dei coriacei Achei, che vittoriosi nell’esordio stagionale contro gli Eagles Salerno, vorranno prontamente riconfermarsi d’avanti al pubblico amico.

Ufficio Stampa Mad Bulls Barletta

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO