Gli Eagles pagano l’emozione dell’esordio

0
404

Dopo un lungo viaggio di quasi sette ore attraverso la Sila, accompagnati dalla neve e dal ghiaccio, arriviamo a Crotone per la prima di campionato. L’emozione dell’esordio e la stanchezza della lunga trasferta hanno tagliato un po’ le gambe alle Aquile guidate dai coach Pironti e Sciumanó; anche la scelta di incrementare l’acrobatico gioco aereo senza concentrarsi solo sulle corse ha reso più complicate le cose. Bella la giornata, anche se molto ventilata. Buono il campo, anche se di terra battuta. Ottima l’ospitalità degli Achei Crotone, anche se il pronti via appena arrivati è stato pesante da digerire, giusto mezz’ora in più concessa dagli arbitri. Brava la crew arbitrale, anche se con qualche sbavatura dovuta alla poca esperienza di qualcuno. Bravi gli Eagles, anche se non si può dire buona la prima. Non sono i campani ad aver demeritato ma gli Achei ad aver mostrato un miglior grado di preparazione. La squadra salernitana si deve ancora amalgamare bene, troppo pochi gli allenamenti insieme ai colleghi prestati dai Briganti napoletani. Troppi offside, troppi delay, troppi mismatch. Nonostante ciò, il football americano resta il gioco ideale per chi ha la memoria corta, bisogna sempre concentrarsi sull’azione successiva senza pensare troppo ad eventuali errori precedentemente commessi.

DSCN0150

Il football americano si basa anzitutto sul cuore e poi sui muscoli. Ma nello scontro con Crotone i singoli eventi hanno finito col pesare più del dovuto. Proprio quando il team campano ha cominciato a giocare con la consueta grinta, gettando il cuore oltre l’ostacolo, sono purtroppo arrivati anche fumble ed intercetti. Il risultato finale è dunque eccessivamente penalizzante rispetto all’impegno profuso dagli Eagles, per fortuna senza troppi danni fisici. Spiace solo la contestatissima espulsione che anche dai video fatti a bordo campo dimostra che i giocatori, intenti a guardare la palla in terra e non certo a puntare gli avversari, si sono colpiti ma con il paraspalle e non con il casco, con buona pace dell’incolpevole espulso salernitano.

Schermata 2022-04-06 alle 09.02.15

Ci sarà tempo per migliorare, la giusta durezza dei coach si accompagnerà sempre allo spirito di fratellanza che li unisce con ragazzi di poco più giovani che, fortunatamente, giocano ancora uno sport che noi anziani purtroppo non possiamo più praticare per sopraggiunti limiti di età. Nell’ottica dell’evoluzione della squadra, va infine segnalato l’esordio positivo per Luigi Botta e Andrea Bove, rispettivamente 16 e 17 anni.

IMG20220403084100

Restiamo in attesa dell’esordio casalingo, magari con gli spalti pieni di tifosi e, perché no, vecchie glorie di questo sport, ma soprattutto grazie sempre all’aiuto degli sponsor Gruppo Forte Salerno, Ronga Costruzioni, EasyWay Congress e Gls Salerno.

Ufficio Stampa Eagles Salerno

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO