3DIV / Leave it on the field 2018 / WEEK 08

0
2730

Ci sono weekend in cui, se contiamo i punti da una parte del tabellone, arriviamo facilmente a diverse centinaia…mentre dall’altra rimaniamo a zero (o quasi), sintomo dell’insindacabile dominio delle squadre – almeno sulla carta – strafavorite. Esistono poi altri fine settimana invece, come quello appena trascorso, in cui tutte le partite bene o male rispecchiano un equilibrio più marcato tra i valori in campo. Vuoi per gli scontri al vertice, vuoi per i faccia a faccia in coda alle classifiche dei gironi, quest’ultimo turno di Campionato ci ha regalato delle sfide più combattute del solito, in alcuni casi addirittura con distacchi inferiori al ‘singolo possesso’.

Unica eccezione rispetto al trend appena citato gli incontri del raggruppamento H, che hanno visto la capolista Hurricanes prevalere sui Thunders e i Redskins Verona sconfiggere il farm team dei Giants Bolzano. A giudicare dall’esito dell’ultimo vis-à-vis tra Vicenza e Verona, c’è da aspettarsi battaglia aperta in occasione del rendez vous che le due formazioni venete si concederanno il 5 maggio in casa dei ‘Canes. Staremo a vedere.

La prima volta non si scorda mai. Doveroso attestato di stima ai rodigini Alligators che finalmente mettono a segno la prima vittoria della loro storia targata #3DIVFidaf, ripagando così anni di sacrifici, dedizione, impegno e soprattutto tanta, tantissima passione. Complimenti sinceri ad atleti e coaching staff degli Alliga(vinci)tori.

Fuochi d’artificio a Piacenza, teatro del match – dal pirotecnico epilogo – tra Wolverines e Ravens, con padroni di casa e Viola di Bob Gallucci allo scontro diretto per la leadership del Girone E. La spuntano i Corvi di Imola, che ne mettono 60 a referto e spingono decisamente sull’acceleratore, andando adesso in fuga solitaria. Quando si dice ‘prendere il volo…

Roma vs Cagliari, pt II. La Legio XIII in casa costruisce ma non finalizza a dovere, venendo così inesorabilmente punita – e quasi con il medesimo punteggio della scorsa settimana – dai Sirbons, che bissano così il successo colto tra le mura amiche di Assemini, ringraziano e tornano in Sardegna col bottino pieno.

Nonostante il terreno di gioco abbia espresso l’evidente supremazia dei Minatori (anche se autori di una strana partita da dottor Jekyll Mr. Hyde), i Fighting Ducks escono a testa altissima dalla sfida di Cave. Considerando infatti l’età media della terribile Iaccarino-Band, c’è da fare salti di gioia pensando che questi ragazzi, tra qualche anno, saranno i protagonisti del futuro della formazione capitolina. Giovani, rampanti e intraprendenti, come gli yuppies degli anni ’80.

Anche il Girone G era a caccia della sua “regina” ed anche in questo caso il campo ha espresso il suo inoppugnabile verdetto. Venezia espugna Ferrara e festeggia con largo anticipo la meritata qualificazione ai playoff. A giudicare però dall’equilibrio visto on the field, c’è da scommettere che anche gli estensi – al pari dei blueteal – possano e debbano ritagliarsi uno spazio da protagonisti nella post-season 2018.

Che Perugia facesse sul serio quest’anno era già sotto gli occhi di tutti. L’ennesima, autoritaria affermazione dei Grifoni – stavolta in casa dei Trappers Cecina – è la controprova del concetto appena manifestato. Riusciranno i biancorossi umbri a mantenere inalterato questo ritmo? Di sicuro i determinati ragazzi di Stefano Caligiana hanno tutte le carte in regola per arrivare molto in fondo.

Vista la posizione geografica, i catanesi sono geneticamente abituati a scherzare con il fuoco. Stavolta però gli etnei si mettono davvero nei pasticci, andando a rimediare una sconfitta – in quel di Catanzaro – che li condanna di fatto a dover compiere l’impresa di espugnare (il prossimo 6 maggio) il terreno di gioco degli Achei se vogliono puntare ad un posto non scomodo nella griglia playoff. Grande merito comunque ai Black Tide, i quali mettono nuovamente in mostra non solo una volontà di ferro, ma anche la consapevolezza di essere un ottimo ed affiatato gruppo.

Adesso però – come sempre – cediamo lo spazio ai veri protagonisti…quelli in campo, i nostri weekend warriors, le punte di diamante di ogni entusiasmante fine settimana sportivo. A voi il meglio della WEEK 8:

DEFENSE

Defensive line

Kevin Venturini, DE [HURRICANES Vicenza]
Pedro Henrique, DL [TRAPPERS Cecina]

Linebacker

Luca Giordano, LB [BLACK TIDE Catanzaro]
Jim Nimskov, LB [GRIFONI Perugia]
Dario Privitera, LB [ELEPHANTS Catania]
Stefano Leidi, LB [LEGIO XIII Roma]
Lorenzo Neodo, LB [ALLIGATORS Rovigo]
Edoardo Santandrea, LB [RAVENS Imola]
Michele Uras, LB [SIRBONS Cagliari]
Souleymane Bara, LB [WOLVERINES Piacenza]
Francesco Sicignano, LB [AQUILE Ferrara]
Vittorio Statile, LB [GIANTS Bolzano]
Federico Natalini, LB [BUCCANEERS Comacchio]

Defensive back

Andrea Poggiali, DB [RAVENS Imola]
Eugenio Mannato, FS [FIGHTING DUCKS Roma]
Loris Ceschini, LB [THUNDERS Trento]
Michele Fabbrica, S [REDSKINS Verona]
Marco Maurizi, CB [MINATORI Cave]

OFFENSE

Offensive line

Teo Dixton, OL [TRAPPERS Cecina]

Quarterback

Andrea Conticello, QB [ELEPHANTS Catania]
Simone Centonze, QB [THUNDERS Trento]
Eugenio Mannato, QB [FIGHTING DUCKS Roma]
Alex Plattner, QB [GIANTS Bolzano]
Alberto Mura, QB [SIRBONS Cagliari]

Running back

Vincenzo Carbone, FB [HURRICANES Vicenza]
Matteo Calvario, FB [MINATORI Cave]
Marco Papa, RB [AQUILE Ferrara]
Gabriele Franco, RB [LEGIO XIII Roma]
Giacomo Fornasiero, RB/S [ALLIGATORS Rovigo]
Simone Cannata, RB [RAVENS Imola]
Consuele Morrone, RB [BLACK TIDE Catanzaro]
Davide Bellotti, RB [BUCCANEERS Comacchio]
Andrea Martini, FB [REDSKINS Verona]

Receiver

Andrea Ferrini, WR [GRIFONI Perugia]
Dario Annibale, WR [ISLANDERS Venezia]
Alessio Gorlani, WR [WOLVERINES Piacenza]

Appuntamento alla prossima settimana!

 

Luca Correnti

Nella foto (di Manuela Pellegrini) Simone Cannata, running back dei Ravens Imola

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO