Ad un passo dalla gloria

0
723

Venerdì sera le luci del Dino Manuzzi di Cesena illumineranno il confronto finale tra Sharks e Knights

Sant’Agata bolognese contro Palermo, l’epilogo più appropriato di una stagione che ha tessuto le sue trame in equilibrio fra sorprese e conferme, fra entusiasmo e sudore, tra successi e delusioni, fra pronostici ribaltati e duro, dedicato ed estenuante lavoro premiato dagli insindacabili esiti del terreno di gioco.

Venerdì sera, una di fronte all’altra, ritroveremo le due formazioni che senza dubbio hanno meritato più delle altre di trovarsi lì, sullo splendido prato del Dino Manuzzi di Cesena, i due Team che hanno desiderato più di tutti gli altri di poter vivere le emozioni di una finalissima e le vibrazioni uniche di un appuntamento di notevole interesse, il più importante della stagione.

Introducendo una strana coincidenza nonché una nota di colore, è anche un il “Fluo-Bowl”, dato curioso visto che entrambe le squadre da un po’ di tempo a questa parte hanno deciso di aggiungere questa curiosa e tuttavia gettonata soluzione cromatica a tutti i loro layout di comunicazione istituzionale.

«..and the ocean turns red and spite of all the poundin' and the hollerin' they all come in and rip you to pieces» ..THEY ARE READY. AND YOU?
«..and the ocean turns red and spite of all the poundin’ and the hollerin’ they all come in and rip you to pieces» ..THEY ARE READY. AND YOU?

Gli Sharks hanno un organico completo in ogni reparto, con giocatori in grado di fare davvero la differenza, sia in attacco che in difesa. Se lo spauracchio per il reparto difensivo dei Cavalieri sarà la spread offense orchestrata da Alessandro Albanese e disegnata da punte di diamante come Abbadessa, Randisi, Cuvello e Mondi (per non parlare dell’intercity espresso Giuseppe Todaro, pronto a macinare yard come non mai), il nemico numero uno dell’attacco nero-argento sarà un vero e proprio branco di squali pronto a catapultarsi sulla preda, con velocità e prestanza fisica: l’azzurro Guastella, l’esperto Zappalà e i rocciosi Carano, Maltese e Sposito, giusto per citare alcuni tra i nomi più in evidenza in questa fortunata stagione dei biancazzurri siciliani.

Compattezza e fiducia nei propri mezzi, questi gli infallibili punti forza degli Sharks, dotati non solo di un roster affidabile ma anche di un coaching staff straordinariamente affiatato sul quale Alessandro Fonti, coadiuvato in modo splendido da Andrea De Simone e Luca Cusimano, ripone tutte le sue speranze di portare a casa un successo che gli isolani hanno dichiarato di inseguire sin dall’inizio di questa appassionante stagione.

«Why do we fall? So that we can learn to pick ourselves up» ..THEY ARE READY. AND YOU?
«Why do we fall? So that we can learn to pick ourselves up» ..THEY ARE READY. AND YOU?

I Knights di Sant’Agata incarnano quel sogno di gloria di tutte quelle squadre che, pur non essendo favorite sulla carta e partendo spesso da underdogs nelle sfide che li hanno visti protagonisti in regular season ed anche ai playoff, hanno creduto talmente tanto nel loro collettivo, nella bontà del loro lavoro e nella forza del loro essere un “gruppo”, da riuscire a colmare ogni gap tecnico e gettare il cuore sempre oltre l’ostacolo, superando ciò che era sempre apparso sulla carta come insormontabile.

Uno tra i grandi artefici di questo mini-miracolo sportivo è Alex Paltrinieri, head coach degli emiliani, tecnico navigato ed esperto che ha saputo infondere in questa agguerrita banda di giovani pazzi per il football un grande spirito di coraggio, una notevole forza di volontà e consapevolezza nelle proprie potenzialità. Un valore aggiunto per i cavalieri nero argento che hanno collezionato nelle ultime settimane i preziosi scalpi di diverse e forti contendenti al titolo.

Anche i ragazzi del presidente Grambone, esattamente come i loro rivali palermitani (con gli alter-ego Albanese e Abbadessa), avranno l’opzione di poter schierare in cabina di regia degli ottimi elementi come Matteo Busi e Davide Negretto ed inoltre avranno la possibilità di orientare le loro strategie offensive verso un gioco forse meno spettacolare ma indubbiamente remunerativo che attingerà dalle più classiche nozioni di power football, rinunciando all’occorrenza a far viaggiare lo sferoide per aria in direzione delle abili mani di Luca Melanciana o Simone Cattabriga e privilegiando magari le capacità di penetrazione tra le linee avversarie di elementi chiave come Antonino “Fox” Volpe, uno tra gli atleti più in forma del torneo. Anche i bolognesi hanno una difesa determinata e rocciosa, ricca di figure carismatiche e, statistiche alla mano, provenienti da una stagione di tutto rispetto: Marco Palavanchi, Andrea Raccuglia, Lorenzo Finessi e Luca Valmori guideranno la loro D nel difficile tentativo di arrestare il temibile reparto offensivo dei siciliani.

Gli ingredienti, insomma, per un match ad alto livello ci sono tutti, non manca nulla. Due squadre attrezzate per raggiungere importanti traguardi, due gruppi affiatati e grintosi, in cui il forte legame tra i singoli componenti ha contribuito a creare un’alchimia unica, una sinergia fondamentale, tanto utile e redditizia quanto vincente.

Diretta streaming su IFL Mag TV e IFL Mag Radio. Real-time score, come di consueto, su game-day.it, contenuti extra sulle pagine ufficiali Fidaf Gameday su Facebook e twitter…insomma, di tutto e di più! Una squadra intera al servizio della massima copertura mediatica per questo imperdibile appuntamento..ma se potete, non fatevi sfuggire l’opportunità di esserci dal vivo, seduti sugli spalti del magnifico Orogel Stadium di Cesena.

Non prendete impegni dunque per venerdì sera, mettiamoci seduti e godiamoci lo spettacolo. Non esiste un domani, get ready…the hunt is on!

Nine Bowl
Stadio Dino Manuzzi – Cesena, 9 Luglio 2016 h.21,00

|_

@luca_correnti

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO