Crusaders: Garzia riconfermato presidente e sabato derby storico contro i Sirbons

0
305
Emanuele Garzia rieletto presidente dei Crusaders (Foto Battista Battino)

UN IMMUTATO ARDORE CHE DURA DA TRENTANNI

Sarà il campionato che porta dritto allo spegnimento delle trenta candeline. I Crusaders Cagliari non vedono l’ora di affrontare la prima partita della nuova esperienza CIF 9 caratterizzata da una chicca: il derby sardo con i Sirbons Cagliari che si disputerà ad Assemini (Stadio Santa Maria – via Risorgimento) sabato 22 febbraio 2020 con inizio alle 18:00.

L’eccitazione è comprensibilmente alle stelle e si spera che appassionati e affini, si tolgano lo sfizio di andare a curiosare e magari farsi catturare da una disciplina stuzzicante.

Il sodalizio crociato ha approfittato della pausa invernale per rivedere gli assetti. Nella recente assemblea del 24 gennaio Emanuele Garzia è stato riconfermato presidente. Sarà affiancato dai vicepresidenti Sergio Andrea Meloni e Giuseppe Marongiu. Il consiglio è composto dalle new entry Giulia Congia e Walter Serra, a cui si aggiungono i confermati Matia Pisu, Stefano Murgia, Gianfranco Farris e Simone Moccia nel ruolo anche di tesoriere.

“Sono orgoglioso di essere stato riconfermato – ha sottolineato Garzia – e ringrazio lo staff dirigenziale che lo ha voluto proprio nell’anno del trentennale. Ricorrenza che mi dà ulteriori stimoli dal momento che sono stato uno dei soci fondatori nel lontano 19 dicembre 1990. E nel pensare a quanta gente ho avuto il piacere di conoscere in questi sei lustri, ritornano costantemente in mente dei cari amici che non ci sono più come Michele De Virgiliis e Paolo Bruni, anche loro tra i padri fondatori della nostra cara “vecchia” franchigia”.

Purtroppo, la speranza di gestire l’impianto di Terramaini per conto proprio, in coabitazione con il Movimento Sportivo Popolare (MSP), rimane ancora sospesa: secondo Garzia i lavori di ristrutturazione si completeranno in concomitanza con gli impegni agonistici del 2021. Pertanto, si continuerà a giocare presso il campo di Monte Claro, in via Cadello che al più presto sarà munito di tribuna per accogliere i tifosi.

Collocati nel girone I riservato a Sardegna e Sicilia, i Cru avranno come avversari anche Eagles United Palermo ed Elephants Catania.

L'head coach dei Crusaders Aldo Palmas (Foto Battista Battino)
L’head coach dei Crusaders Aldo Palmas (Foto Battista Battino)

“Reputo il girone interessante – dice l’head coach rosso argento Aldo Palmas – sia per la presenza di due squadre sarde, sia perché ce ne sono altre due che conosciamo poco a seguito delle radicali trasformazioni subite rispetto all’anno scorso. Il team di Palermo nasce dal mix dei migliori prospetti di due diverse entità (ancora esistenti) quali Shark e Cardinals; lo temiamo molto. Bisogna sperare che la nostra compattezza sia superiore alla loro per potercela giocare fino alla fine. Catania è realtà storicamente molto solida con un coaching staff d’eccellenza capitanato da Renato Gargiulo che da vent’anni calca i campi come allenatore, assistito da due messicani provenienti da esperienze importanti. I Sirbons fanno parte di un mondo differente che riguarda la rivalità cittadina e a prescindere da tutto tra andata e ritorno assisteremo a gare importanti e difficili. Non vediamo l’ora di giocare sabato”.

Sarà anche il campionato a nove giocatori caratterizzato dal new look con le nuove divise (da trasferta e casalinghe) in cui assieme al nuovo logo societario concepito da Battista Battino risalterà il nome del main sponsor Dental +che darà un congruo aiuto alla causa crociata.

La locandina del derby realizzata da Battista Battino
La locandina del derby realizzata da Battista Battino

Sulla muta comparirà anche il logo della Benares Viaggi che in qualità di sponsor tecnico darà un importante sostegno per raggiungere in maniera meno dispendiosa le mete siciliane, purtroppo mal collegate con gli aeroporti sardi.

In queste ultime settimane di allenamenti le sensazioni che affiorano sono incoraggianti: “Le mie impressioni sono buone – conferma il team manager Giuseppe Marongiu – perché al campo sto vedendo un bel movimento con atleti molto motivati. Si notano diverse facce nuove che si amalgamano con quelle più esperte. Ben visionate da allenatori e atleti molto più navigati che continuano a resistere nel loro prezioso ruolo guida, dando l’esempio a tutti gli altri. Il girone non è un grosso problema sotto il profilo tecnico, però comporta qualche difficoltà importante sotto quello logistico. Ma faremo fronte anche a questi problemi lasciandoci condizionare marginalmente dalle trasferte lunghe e difficili. Aspettiamo il campo per studiare le situazioni che si profileranno con il susseguirsi dei risultati”.

Giuseppe Marongiu vice presidente e team manager (Foto Battista Battino)
Giuseppe Marongiu vice presidente e team manager (Foto Battista Battino)

Sullo stato di salute della squadra interviene nuovamente Aldo Palmas: “Il roster è abbastanza lungo, la maggior parte dei giocatori sono stati confermati. Purtroppo, per motivi di studio abbiamo perso Lorenzo Ammarumma che si è trasferito fuori Sardegna. Come nuovi inserimenti abbiamo i due ricevitori Siro Lauchlan (sedici anni), Felipe Brisu (ventuno anni), il runningback quattordicenne Alessandro Carta. E poi si sono registrati alcuni rientri che ci hanno fatto molto piacere: Alessandro Ortu, Federico Cabras, Riccardo Murgia (che mancava ormai da un po’ di anni). E’ di nuovo a tempo pieno anche l’egiziano Emil Nabil che l’anno scorso si era assentato parecchio. Con lui anche Alberto Costa di nuovo in campo dopo un anno sabbatico. Ritorna Giuseppe D’Angelo che lo scorso anno era in prestito alla Legio XIII. Qualche problema di forma fisica lo sta incontrando Gianni Cadeddu che comunque ogni tanto viene ad allenarsi. Speriamo che il roster sia adeguato a questo campionato. Se l’impegno dei ragazzi andasse in crescendo man mano che si affrontano gli impegni di campionato, penso che avremmo le carte per affrontare un buon girone. E’ tutto nelle loro mani”.

Quanto al mio staff, Nicola Polese studia la difesa e la motiva assimilando nuove tattiche, supportato da Gianfranco Farris. Efisio Melis si occupa di runningback e Special Team. Sergio Andrea Meloni dà una grossa mano nella preparazione dei ricevitori; Walter Serra aiuta le linee d’attacco e di difesa”.

Il vice presidente Sergio Andrea Meloni dà una mano ai ricevitori (Foto Battista Battino)
Il vice presidente Sergio Andrea Meloni dà una mano ai ricevitori (Foto Battista Battino)

IL ROSTER DEI CRUSADERS

QB Michele Meloni

RB: Riccardo Pili, Mattia Billardello, Davide Cappai, Alessandro Carta

WR: Carlo Aymeric, Massimo Mandas, Matia Pisu, Felipe Brisu, Siro Lauchlan, Riccardo Murgia

Centro: Mauro Gandini

Guardia: Massimiliano Tecli, Francesco Baldussi

Defensive end/Guardia: Francesco Giuliano, Raffaele Frongia

LB: Bonifacio Ruggiu, Fabio Matta

Defensive Tackle: Ivano Pili, Alberto Costa, Emil Nabil, Gianni Cadeddu

Linebacker: Stefano Murgia, Marco Meloni, Gabriele Paulis, Alessandro Ortu, Giuseppe D’Angelo

Safety: Simone Romellini

Cornerback: Elia Rivoldini, Giacomo Usai, Giuseppe Carta, Federico Cabras

Coaching Staff: Aldo Palmas (HC), Nicola Polese (DC), Walter Serra (Lineman Coach), Efisio Melis (ST assistant e Runningback), Gianfranco Farris (D assistant), Sergio Andrea Meloni (ricevitori)

 

Ufficio Stampa Crusaders Cagliari

 

Foto Battista Battino

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO