Ottimo esordio etrusco: Cecina ko

0
1247

Gli Etruschi Livorno conquistano il derby della provincia con il risultato di 38-0, siglando un ottimo esordio stagionale. I Trappers Cecina convincono nel primo quarto ma poi l’attacco labronico ingrana e segna sei touchdown nelle frazioni centrali, amministrando il gioco a mercy rule innescata.

Ottimo sia il contributo dell’attacco, con sei segnature pesanti realizzate, sia quello della difesa che, oltre ad aver tenuto a 0 punti gli avversari, ha recuperato due palloni su fumble con Giacomo Marchi e Mario Lonigro e messo a segno una safety sempre con il numero 34 amaranto. Buone sensazioni quindi al primo match della squadra nel nuovo “Etruschi Football Field”, con il rientrante Jacopo Bardini (tornato, dopo 16 stagioni, agli Etruschi con la formula del prestito dai Guelfi Firenzeautore di due touchdown su ricezione. Ottimo il contributo del resto del pacchetto ricevitori, guidato da Jacopo Tamberi, doppietta anche per lui ed impreziosito dai big plays di Marco Magnanini e dalla ricezione vincente del tight end, Massimo Palla. Adesso gli amaranto non potranno più riposare per qualche settimana, visto che già domenica 19 è previsto, sul campo dei Veterans Grosseto, il secondo round di un tour de force che prevede quattro partite in altrettante settimane.

Il resoconto del match:

Con il ritorno di Jacopo Tamberi sulle 35 yards difensive su kick-off ospite ha inizio la stagione degli Etruschi Livorno. Il primo drive labronico è incoraggiante, Alessandro Campora smista bene i suoi lanci e la squadra arriva fino in red zone prima che la difesa dei Trappers salga di tono e non consenta la chiusura del down al quarto tentativo. A questo possesso interessante ne seguono altri molto brevi che favoriscono lo 0-0 al termine della prima frazione di gioco. Il secondo quarto si apre con gli amaranto in attacco, ma Alessandro Campora lancia troppo corto un pallone sul profondo indirizzato a Marco Magnanini e Castello lo intercetta per il cambio di possesso. La difesa labronica però non esita e rimanda subito in sideline il quarterback avversario, favorendo così la prima segnatura del match: drive che parte dalle 8yards difensive dopo un ottimo punt avversario ma la squadra di casa riesce a venir fuori da una porzione così insidiosa di campo grazie ad un facemask avversario e capitalizza la situazione con una finta di corsa di Campora che poi, in un secondo momento, scarica l’ovale su un liberissimoJacopo Tamberi che riceve ed entra in end zone. Abbamonte sbaglia il calcio. 6-0. La difesa livornese non fa prigionieri e porta a casa un altro three and out e l’attacco colpisce ancora: big play di Magnanini per un guadagno di una quarantina di yards che favorisce il tanto bramato TD pass di Alessandro Campora per il veterano Jacopo Bardini, che si libera di Castello e varca la goal line. 12-0 con conversione da due punti fallita. Cecina colleziona un altro three and out e gli Etruschi passano ancora con Bardini, che deposita il pallone sulla linea di touchdown per dare la miglior conclusione possibile ad un drive iniziato con una spaziale one hand catch del tight end Massimo Palla. 18-0. Con le squadre già pronte ad andare negli spogliatoi ci pensa Giacomo Marchi a recuperare l’ovale su fumble avversario per i ragazzi di Antonio Mertoli. Con il cronometro vicino allo zero gli Etruschi calano il poker e mandano il match all’intervallo sul 24-0 con la grande ricezione di Jacopo “Raggio” Tamberi su lancio da metà campo di Campora. La seconda parte di gara non vede variazioni nello spartito e Massimo Palla aggiunge altri sei punti alla collezione con un’altra ricezione vincente. 30-0. Punteggio sul tabellone che viene subito ritoccato con la safety di Lonigro su Andrea Giachin, placcato nella propria end zone. 32-0. Prima della fine del penultimo quarto arriva anche la segnatura del quarterback Campora che, con un ottimo spunto, disorienta la difesa e va in touchdown su corsa. 38-0 con gli Etruschi Livorno che amministrano la partita negli ultimi minuti, segnati dalla mercy rule e recuperano un altro pallone su fumble con Lonigro.

week04_3-1024x683

Queste le parole rilasciate al Media Team da Antonio Mertoli, Head Coach della squadra amaranto:

Gli Etruschi hanno avuto bisogno di qualche minuto per ingranare con l’attacco, mentre la difesa ha dato un contributo ottimo fin da subito:

“Effettivamente abbiamo tardato a carburare nella fase d’attacco, anche oltre le previsioni iniziali. Non avendo fatto partite di preseason è normale avere delle incertezze durante i primi drive di una nuova stagione. C’è anche da dire che Cecina, almeno per i primi due quarti, ha dimostrato di avere più stoffa e più carattere rispetto agli scorsi anni, peccato poi che la tensione sia andata scemando nella seconda parte di gara. La difesa è stata veramente efficace, mentre in attacco abbiamo fatto tanti errori e per questo vi dico che non considero quanto visto ottimo. Dobbiamo ancora migliorare ma come esordio non avrei potuto chiedere di meglio. Avanti così!”.

Come giudichi la prova dei rookie?

“Molto bene. In generale ho visto delle buone cose. Questo risultato è il frutto dell’impegno di tutti, dall’ultimo dei debuttanti al più venerato dei veterani, ovviamente sto parlando del nostro Offensive Coordinator/WR, Jacopo Bardini. Sicuramente dobbiamo migliorare, gli errori ci sono stati, ma sono contento di aver visto la nostra difesa lasciare a 0 punti gli avversari e sono felice di non aver visto infortuni nelle nostre fila”.

Grande prova del pacchetto ricevitori:

“Assolutamente, il nostro attacco gioca un football molto moderno e divertente ma ancora dobbiamo far vedere molte cose. La volontà è quella di distrubuire palloni a tutti i nostri ricevitori ed oggi ci siamo riusciti. Siamo sulla strada giusta”.

La prima di Jacopo Bardini al ritorno con questa maglia. Come l’hai vissuta?

“Il mio terrore era che fosse ingestibile (ride, ndr). Il nostro numero 1 è veramente un professionista, è serio e conosce il football meglio di tutti gli altri. Oggi ha gestito molto bene il suo carattere tempestoso, sta maturando e ne sono molto felice”.

 

Matteo Angiolini
Ufficio Stampa Etruschi F.A. Livorno

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO