Trofeo Anna Maria Bonardo, triangolare di Football Americano

0
793
Blitz, Giaguari, Seamen Under 16, Trofeo Anna Maria Bonardo. Pomeriggio di botte, cavalleresca rivalità e sano agonismo. I nostri giovani hanno da insegnare molto a tutti. Noi per primi che li vediamo lavorare, sudare e crescere con questa passione per la palla ovale. Domenica 18 Maggio presso lo Stadio Comunale di Ciriè, si è celebrato un triste ricordo ma è stata una bella festa dello sport con tanti giovani in campo. GRAZIE a tutti per esserci stati. Grazie alla Federazione nella figura del dott. Cerra per il patrocinio. Alla numerosa crew arbitrale del CIA presente in campo (una decina !). Grazie alle società che hanno aderito al nostro invito, agli amici dei Tauri Torino, rinata realtà del Football Piemontese, che hanno schierato due ragazzi nelle fila dei Blitz, i Giaguari Torino guidati dal presidente, dott. Cecchi, saliti a Ciriè con una bella e nutrita rappresentanza di giovani atleti e i Seamen Milano degli amici Antonella e Guido, grandi amici e super appassionati della palla ovale con la loro bella banda di marinaretti che si sono portati a casa il primo posto. Ma non era la classica che importava. L’importante era esserci e onorare Anna Maria e il nostro fantastico sport.
Per la pura cronaca sportiva, ecco i risultati.
BLITZ vs GIAGUARI 28–0
GIAGUARI vs SEAMEN 0–35
BLITZ vs SEAMEN 6-28
Queste le parole di Coach Guido Cavallini dei Seamen.
Potremmo raccontare che abbiamo vinto o quanto abbiamo corso e difeso, invece no, tutto questo passa in secondo piano perchè al primo posto c’è quello che questa foto esprime. Una bellissima giornata di football dove i protagonisti sono stati i ragazzi del nostro primo livello di football, tre ore di botte, sudore e sano agonismo tutti insieme alla fine a scambiarsi i complimenti con l’avvversario che ha impartito una lezione sul campo ed a chiedere scusa nei confronti di chi invece ci ha fatto perdere la calma….. THIS IS FOOTBALLL! Una giornata di vero sport dedicata a chi purtroppo non è più tra noi ma guardava giocare suo figlio dall’alto…. in questo giorno non ci sono sconfitti e vincenti ma solo molto da imparare. Anche dei ragazzi di 13-14-15 anni possono insegnare molto…. bisogna solo avere gli occhi per guardare. GRAZIE A TUTTI
Ufficio Stampa Blitz Ciriè

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO