FacciaLibro e soci

0
1501

Gameday Academy. Guida ragionata all’uso dei Media per i Team “entry-level”…e NON SOLO.

EPISODIO 4 / FacciaLibro e soci

Ultima puntata del nostro speciale Sideline, orientata al miglioramento dei meccanismi di comunicazione per i Team nostrani. Dulcis in fundo mi verrebbe da dire, ma in realtà mi imbatto nell’argomento più scomodo, i social network, croce e delizia della comunicazione moderna, strumento divulgativo potentissimo ma spesso male adoperato, sopratutto da chi ne fraintende le potenzialità e/o gli utilizzi, le finalità.

MI PIACE, CONDIVIDI E COMPAGNIA BELLA

Il mio team possiede degli account sui social network principali?

Non esistono soltanto Facebook e Twitter, eh? Ok, questi ultimi 2 sono senza dubbio i più usati, i più conosciuti e dotati degli strumenti di comunicazione più potenti, ma non bisogna sottovalutare (per i motivi esposti nei precedenti articoli) anche gli altri social, in primis google plus, youtube, instagram, pinterest, etc..). Sapete quanto funzionino e attraggano le immagini, no? Figuratevi i video… è tutta questione di curiosità, come insegna Mr. Zuckerberg.

A proposito di Social…ok, nessuno è un social media manager, ma ognuno è in grado bene o male di condividere una notizia sui social. Bene, sappiate che anche questo può e deve essere fatto con criterio. Uno stupido esempio, solo per farvi capire come funzionano le cose: Quando avete l’account twitter collegato con facebook NON pubblicate 600 foto separate, rischiate di perdere followers per sfinimento. Perché? Perché c’è chi vi segue e ha deciso di attivare le notifiche per non perdere nessuna delle vostre novità. Se abusate di questa fiducia, ottenete un risultato controproducente. Album: si. Foto singole: no. Semplicissimo.

Sono in grado di condividere le informazioni contenute nel mio sito (e nei miei articoli) sui social network? Possiedo gli strumenti adeguati?

Sito e Social possono e devono andare di pari passo. Esistono contenuti che è giusto pubblicare sui social network, ma la maggior parte delle informazioni riguardanti il nostro team deve comunque essere contenuta nel nostro sito web. Ciò conferisce coerenza e credibilità e dà l’idea di compattezza e uniformità. A proposito di uniformità: Il mio ex-coach (e vi assicuro, non è un coach qualunque, prova ne sia che allena attualmente la Nazionale italiana) è la persona più concreta e preparata che io abbia conosciuto nel mondo del football. Uno che bada squisitamente alla sostanza, eppure… una volta ci rimproverò perché in campo eravamo tutti coi calzettoni rossi tranne uno. Vi sembra un esempio sciocco? Pedante? Eccessivamente pignolo? No, si tratta di completezza, di attenzione ai particolari, di cura dei dettagli. Nessuno di noi è perfetto, ma lo sforzo e l’impegno che mettiamo in quello che facciamo per raggiungere un obiettivo…quello può essere perfetto.

Essere precisi, attenti, coerenti con i nostri intenti comunicativi è dunque determinante. Quanto è utile secondo voi “spammare” la stessa notizia su gruppi, gruppetti o sotto-gruppetti surrogati di pseudo-forum a tema? Inutile. Nessuno di noi è di certo un Andrea Monti oppure un Alessandro Vocalelli, per carità..ma se davvero vogliamo ambire a fare esplodere nuovamente questo sport, anche nell’ambito della Comunicazione dobbiamo cominciare a comportarci come professionisti pur non essendolo.

LA NOTIZIA È MIA E GUAI A CHI ME LA TOCCA

Sapete una cosa? Mi fa letteralmente ridere sentir parlare di “esclusiva”. E’ come se la squadra zebrata di Torino non mettesse al corrente la Lega Calcio o la Gazzetta dello Sport di una novità, solo perché deve divulgarla prima su “Hurrà Juventus”. La Fidaf e i suoi partner vi mettono a disposizione canali di divulgazione importanti, sta a voi valutare se sia utile comportarsi in maniera professionale o improvvisata. Chi si interessa di applicare degli strumenti professionali alla comunicazione verso gli utenti rema dalla vostra stessa parte e non contro di voi (non è un segreto, eh).

Sempre a proposito di Social…I canali di comunicazione federali sono preposti anche a coadiuvare le vostre iniziative ed esigenze di diffusione delle notizie. Avete piacere a divulgare un contenuto interessante e divertente, una foto, un video? Non esitate. Non ci disturbate affatto. Siamo qui per voi. Pensate di NON aver bisogno di noi? Forse avete sbagliato sport. Meglio il Tennis, l’Equitazione, il Pugilato o il Golf? Sport individuali in cui il successo personale viene prima di ogni cosa…attenti però al messaggio che trasmettete ai giovani. Cosa volete trasmettere, successo personale o traguardo raggiunto con uno sforzo di squadra, con un sacrificio collettivo?

android

I RAGAZZI DI OGGI

Vi risulta che i giovani leggano parecchio i giornali? Oppure guardino la TV 24 ore su 24? No, navigano su internet…continuamente, senza sosta.

Secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) nel 2014 (prendiamo come semplice esempio un range di età compreso tra 18 e 19 anni):

il 93.8% di questi ragazzi usa internet…ed il 76.2% addirittura si collega TUTTI i giorni. Al contrario dell’11.6% di loro, che invece almeno 5 volte a settimana legge o sfoglia un quotidiano. Vi rendete conto di quanto sia più potente internet rispetto ai media comuni? Addirittura anche rispetto alla TV: il 52.9% di quei ragazzi guarda la tv o ascolta la radio tutti i giorni..quindi, come vedete, molti di meno di quelli che navigano su internet.

Ora, sapendo che il 40.6% di loro pratica attività sportiva in modo continuativo, non vi sembra un peccato non stuzzicare la LORO curiosità nel modo più corretto ed utile?

Ora, questo era solo un semplice esempio con un range di età..ma pensate a quanto sia ampio il numero di ragazzi che possiamo fare innamorare di questo meraviglioso e spettacolare sport. Il bacino di utenza va attratto, affascinato, il football deve avere e trasmettere “appeal”. In questa “forchetta” non ci sono solo potenziali appassionati ma anche futuri player. Valori sani, famiglia, qualità dei principi, miglioramento e crescita umana e fisica…anche questo contraddistingue la disciplina che amiamo. Se siamo bravi a raccontarla con le nostre parole e attraverso i giusti canali di comunicazione, siamo sulla strada giusta.

IL LAVORO DI SQUADRA, LA VIA PER IL SUCCESSO

Nel Football il lavoro “di squadra” è tutto..senza uno sforzo collettivo non è possibile andare avanti verso una meta ed una vittoria. La stessa cosa accade sul web. Cosa pubblicate a fare una notizia che condividete solo con i vostri amici sui social? Ve la tenete stretta come se fosse un segreto? O pensate che chi non vi conosce si scomodi per venire a cercarla? Rifletteteci. Last but not least..Ultimo, prezioso consiglio: Non fatevi “inseguire” da chi lavora per VOI. Camminare nella stessa direzione è prezioso ed utile e vi dirò di più: a noi spesso piace anche correre.

Buona stagione agonistica a tutti. Divertitevi e divertite chi vi segue ed ama visceralmente il nostro sport, il Football Americano.

|_

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO